Maria di Nazareth, Stella della nuova evangelizzazione ad Alcamo

Pubblicato: giovedì, 31 gennaio 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Dal 3 al 10 Febbraio 2019 la comunità alcamese avrà l'onore di ospitare la statua di Maria di Nazareth presso l'Opera Salesiana.

L'immagine della vergine è un'opera dello scultore Gregor Mussner, che ha scolpito nel legno la Vergine incinta mentre scende in fretta i gradini per portarsi in aiuto della cugina Elisabetta (Luca 1,39).

Nei colori dei suoi vestiti tutta la sua regalità: nel colore verde smeraldo della veste si ritrova la Regina del Mare; il colore marroncino della sua mantellina intorno alla vita indica il suo essere Regina della terra; nel colore bianco azzurro del mantello e del velo troviamo la Regina del cielo.

Sul capo un diadema in cui brillano, intrecciate tra i capelli, dodici stelle, posto sul capo dal beato Giovanni Paolo II. La statua, scolpita in occasione del giubileo del 2000 per consacrare il mondo a Maria ha già visitato 35 nazioni e numerose comunità parrocchiali in Italia.

La "Peregrinatio Mariae" Mondiale è stata una intuizione di un frate cappuccino delle Marche, Padre Giovanni Maria Leonardi che l'8 dicembre 1995 scrisse una lettera al Santo Padre Giovanni Paolo II, affinché, in preparazione mariana al grande Giubileo del 2000, si potesse svolgere una "Peregrinatio" della Madonna attraverso le nazioni cristiane.

Il 26 settembre 1997, a Gerusalemme, il Rev.mo Padre Custode di Terra Santa, P. Giuseppe Nazzaro, diede il suo pieno assenso all'iniziativa e incaricò lo stesso Padre Giovanni Maria a porre in atto la "Peregrinatio".

Nacque un gemellaggio con il Santuario Mondiale della S. Casa di Loreto (AN) insieme alla partecipazione dei Padri Cappuccini delle Marche. La statua venne così realizzata per iniziare il proprio pellegrinaggio.

La "Peregrinatio" iniziò l'8 marzo 1998 dalla Basilica dell'Annunciazione a Nazareth, e raggiunse subito dopo Loreto, per la Solennità dell'Annunciazione (25 marzo). Poi, il 15 aprile, venne incoronata da Sua Santità Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro, per poi proseguire il suo pellegrinaggio in ogni angolo della terra incontrando folle innumerevoli ad ogni  sua sosta.

La statua verrà accolta in parrocchia domenica 3 febbraio alle ore 17:00 con un Rosario meditato. A seguire Celebrazione eucaristica e Consacrazione della famiglia. Durante la settimana innumerevoli i momenti di incontro secondo un ricco e dettagliato programma.

Letto 1223 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>