Rizzo: “La politica delle carte in regola”

Pubblicato: domenica, 23 dicembre 2018
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

Conferenza stampa del Sindaco di Castellammare del Golfo, Nicola Rizzo, per esporre ai cittadini un report sull’operato della sua giunta.

Una conferenza stampa dove Rizzo ha esposto alcune problematiche, ma anche soluzioni messe in campo dalla sua Amministrazione.

In primis il Sindaco ha parlato di “politica delle carte in regola”, cioé mettere al primo posto la trasparenza nei confronti dei cittadini, quindi al centro dell’azione amministrativa la legalità e ha fatto riferimento all’Operazione “Palude”, che ha investito Castellammare del Golfo con l’arresto del capo settore lavori pubblici. Rizzo ha sottolineato la piena sintonia con le forze dell’ordine e la magistratura, e dal punto di vista umano si è augurato che chi è stato investito dall’azione giudiziaria possa certificare la propria innocenza, anche nell’interesse della collettività, che viene danneggiata sia dal punto di vista dell’immagine, sia dal punto di vista operativo, perché interessa un settore cardine come quello dei lavori pubblici.

Condizione che risalta di più perché a fine anno ci sono delle scadenze importanti.

Sul questo versante il sindaco ha dato notizia di una soluzione, anche se è da capire, come ha detto lo steso Rizzo, se questa è momentanea o definitiva: I primi giorni dell’anno nuovo ci sarà un nuovo caposettore dei lavori pubblici e in più uno nuovo nel settore dell’urbanistica. Rizzo ha quindi sottolineato l’importanza della stabilità nella burocrazia del Comune, perché “non si può cambiare ogni sei mesi”.

Legalità che è strettamente legata a Forze dell’Ordine, con le quali Rizzo ha affermato esserci buoni rapporti, ne sono prova la realizzazione della Casermetta dei Carabinieri a Scopello, le esercitazioni realizzate dai carabinieri in territorio di Castellammare, il coinvolgimento delle scuole, la collaborazione con la Guardia di Finanza, i particolare con il Comandate Provinciale Pasquale Pilerci, poi i buoni rapporti con l’Ammiraglio Gravante, il 4 novembre sarà realizzata la festa delle Forze Armate anche a Castellammare, saranno ricordati i Caduti castellammaresi, infine collaborazione con il 37° Stormo di Birgi, a Castellammare c’è la sezione paracadutisti e Castellammare sarà protagonista del raduno nazionale del paracadutismo internazionale del 2020.

Continuando il suo intervento Rizzo ha parlato di:

- emergenza idrica, che può trovare soluzione con l’intervento della Regione, perché il famoso passaggio da EAS ai Comuni creerebbe enormi difficoltà dal punto di vista del Bilancio dei Comuni;

- Accessi al mare. L’unico modo per evitare la chiusura di questi al pubblico da parte dei privati è l’esproprio;

- Bus navetta. Servizio iniziato in ritardo perché - ha affermato Rizzo - appena insediati. Inoltre ha dato notizia di un Bando per acquisto di 6/7 Bus navetta. Infine sempre nel settore viabilità, ha parlato di realizzare una rivisitazione dei parcheggi e della ZTL, con pass per i residenti;

- Monitoraggio delle attività ricettive, con relativa lotta a chi lavora in nero, “no una mannaia, ma in prima istanza l’operatore viene convocato e gli si da’ un tempo per regolarizzare, se dopo vari passaggi non regolarizza si passa a provvedimenti più gravi”. Infine la proposta di uniformare la tassa di soggiorno e ha sottolineato che “Il turista è uno di noi, quindi non dobbiamo rischiare che non torna più”.

- Birgi. Il sindaco ha evidenziato che il calo dei turisti non è dato solo da Birgi, ma anche dal ritorno della concorrenza del Nord Africa, teatro sempre meno di terrorismo. Ha ribadito che è necessario un tavolo provinciale e regionale, la fusione con l’aeroporto di Palermo, la stabilità dei conti e una politica strategica nel territorio.

- Disinfestazione. Ha affrontato la problematica del ritardo, non responsabilità della sua amministrazione - ha ribadito - che si è insediata a giugno, e quella fatta con pochi risultati perché fuori tempo, quindi ha promesso che le prossime saranno fatta nei periodi giusti.

- Rifiuti. Si sta realizzando la gara di aggiudicazione, copertura per i prossimi 7 anni.

Nel nuovo capitolato si parla di differenziata, Ccr, decespugliamento, 96 mila euro per l’acquisto di telecamere

Sulla questione rifiuti ha posto la problematica dell’abbandono, facendo vari esempi. Poi ha parlato di regole, che prevedono una multa per la prima volta, fino ad arrivare alla terza volta con arresto da 6 mesi in su.

Sul caso Ccr, ha spiegato che la soluzione non sembra immediata, tutto sta all’Agenzia per la confisca dei beni, che non riesce a riunire il consiglio direttivo per assegnare il bene. Inoltre da 6 mesi deve eleggere il nuovo direttore.

Infine ha dato un dato positivo, cioé che la differenziata è passata da 29,85 a 35.80.

- Monitoraggio ponti prima dell nefasto evento di Genova, ponte Morandi;

- Monitoraggio corsi d'acqua;

- Porto. Ha sottolineato che il direttore dei lavori del secondo stralcio era il dirigente del genio civile arrestato di recente e si è intervenuti immediatamente. Per il primo lotto si attende la nomina del nuovo progettista e sarà fornita una consulenza richiesta dalla Regione, impegnata con la variazione di bilancio.

Questo in estrema sintesi il report della conferenza tenutasi ieri pomeriggio.

Letto 767 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>