Alla Fardelliana presentazione del libro “Il Futuro è sempre esistito”

Pubblicato: sabato, 1 dicembre 2018
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Negli anni ‘60 a Trapani prevedevano che avremmo fatto tutto con il telefono. Ecco perché. Da un articolo di 56 anni fa una ricerca che ricostruisce le visioni del domani tra Italia e Stati Uniti

TRAPANI. Il 7 dicembre 2018, alle ore 17:30, nella Biblioteca Fardelliana di Trapani sarà presentato il libro “Il futuro è sempre esistito”. Il saggio, edito da Falsopiano con una prefazione di Mario Gerosa, è firmato dal giornalista Edoardo Poeta che sarà presente all’evento. Interverrà Rosalia D’Alì, assessore al Turismo, cultura ed eventi del Comune di Trapani. Introduzione di Margherita Giacalone, direttore della Fardelliana. Coordina Laura Montanti. Gli intermezzi musicali saranno a cura del Conservatorio “Antonio Scontrino” di Trapani.

Il volume prende le mosse da un articolo pubblicato dal settimanale Trapani Nuova il 26 giugno 1962 con il titolo “Nel 2000 i telefoni faranno tutto loro”. Il periodico, allora diretto da Nino Montanti, formulava una serie di incredibili profezie: giornali recapitati dal telefono, banche telematiche, telefoni con comandi vocali, lezioni online, mostre e libri in rete. Pronosticava pure – 56 anni fa – che avremmo utilizzato il telefono dall’auto, dall’aereo e da qualsiasi altro mezzo. Come fu possibile? Quanto c’era di vero? Che cosa stava accadendo oltreoceano e in Italia? Per quale ragione, in quel 1962, la notizia arrivò sulla terza pagina di Trapani Nuova? Sono le domande alle quali il libro fornisce risposte, ampliando però la visuale ben al di là dello spunto trapanese.

Le 235 pagine del saggio di storia sociale e culturale, corredate da 500 note, raccontano infatti le visioni del futuro negli Stati Uniti e nell’Italia degli anni ’60, oltre che lo stato della tecnologia dell’epoca. La ricostruzione – frutto di anni di ricerche d’archivio e di interviste – riferisce tra l’altro di chi, a partire dalla Belle Époque, aveva immaginato la Rete; di chi negli anni ’40 ipotizzò le ricerche vocali e di chi, a fine anni ‘60, poneva le basi delle comunità virtuali. Un viaggio nel “futuro del passato” tra curiosità, coincidenze, cultura pop, aneddoti, grandi personaggi, scienza, tecnologia e storia sociale. Con un interrogativo finale sul mondo di oggi: il futuro esisterà ancora?

Lo spunto per il libro è stato fornito dalla digitalizzazione del settimanale Trapani Nuova compiuta da Lorenzo Gigante, webmaster di Trapani Nostra, grazie alla collaborazione di Laura e Giovanni Montanti, figli di Nino Montanti, fondatore della testata.

Edoardo Poeta, “Il futuro è sempre esistito” | Copertina flessibile: 235 pagine | Edizioni Falsopiano (2018) | Collana: Le arti | ISBN-10: 8893041014 | ISBN-13: 978-8893041010 | Distribuzione: CDA Consorzio Distributori Associati

Anteprima su www.falsopiano.com/futuro.htm

Sito web: www.futuroesistito.it

Letto 191 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>