Concorso Enologico “Venere Callipigia”: tra i vincitori anche un vino alcamese

Pubblicato: mercoledì, 28 novembre 2018
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
1

Luigi Salvo (Associazione italiana sommelier Palermo), Vincenzo Alesi e Nadia De Santis (progettista Wineapp)

Si è svolta venerdì 23 novembre scorso presso l’aula magna Ballatore della Facoltà di Agraria di Palermo la cerimonia di premiazione del Concorso Enologico “Venere Callipigia”, concorso riconosciuto ed autorizzato dal Mipaaf e magistralmente diretto per l’edizione 2018 dall’Enologo Giacomo Alberto Manzo.

Ad ottenere due importantissimi riconoscimenti anche il Catarratto 2016 de "Le Tenute le Terre Chiare" dell'azienda Agricola Alesi di Alcamo.

Il vino che ha partecipato al concorso enologico, oltre a ricevere il sigillo di bronzo per la qualità del vino, si è collocato come primo classificato nella sezione Vini Bianchi tranquilli D.O.P. e I.G.P. derivati dalle vendemmie 2016 e precedenti.

Un riconoscimento di grande importanza se si considera la grande partecipazione su scala nazionale che ha visto il concorso. Infatti, nonostante fosse alla sua prima edizione, il Concorso Enologico Nazionale "Venere Callipigia" ha mietuto tanti successi risultando il primo concorso dell’Italia Meridionale per numero di campioni in gara con i suoi 321 vini in concorso provenienti dall'intera penisola.

Associato al concorso "Venere Callipigia" anche il Premio Wine App conferito dall’agenzia di web app marketing Ladyaok della Dottoressa Nadia De Santis progettista dell’applicazione Wineapp per il turismo enogastronomico sostenibile.

La competizione si è svolta all'interno dell’edizione 2018 di Wineup expo che ha chiuso i battenti il 22 luglio scorso e che quest'anno si è tenuta nel territorio catanese. Parallelamente a quello enologico anche il concorso culinario "La Medusa" che, alla sua seconda edizione sotto la direzione dello Chef Paolo Austero, ha visto la partecipazione di una grande squadra di Chef e pasticceri provenienti da tutta la Sicilia.

Gli organizzatori della manifestazione sono già al lavoro per l’edizione 2019 che si terrà a Partinico dove ha sede la Real Cantina Borbonica, prima cantina sociale Italiana della storia. L’ideatore e promotore della manifestazione Massimo Picciotto ha anticipato per la prossima edizione un taglio ancor più moderno ed in linea con le esigenze dei mercati moderni quindi con un maggiore riscontro mediatico e di marketing e meno burocratismi tecnici ormai anacronistici.

 
Letto 1494 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>