Alcamo, la formazione obbligatoria 2018/2019 “esclude alcuni dipendenti, qualcosa non ha funzionato”

Pubblicato: giovedì, 1 novembre 2018
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Il percorso di formazione 2018/2019 per i dipendenti del comunale di Alcamo è partito ieri, la UIL plaude, ma...

Un comunicato della UIL FPl interviene sull'avvio della formazione dei dipendenti del Comune di Alcamo e dalle dichiarazioni del Segretario UIL FPL di Trapani, Giorgio Macaddino, è evidente che  se da un lato si plaude "all’attività posta in essere dal primo cittadino e della governance alcamese per il dettagliato e qualificatissimo piano di formazione che ha preso il via ieri", un percorso che aveva chiesto il sindacato "in occasione della valutazione del regolamento per le stabilizzazioni un piano formativo generalizzato, e specificatamente una attività corsuale, in preparazione delle prove selettive per i lavoratori destinatari delle procedure di stabilizzazioni", dall'altro lato Macaddino fa notare che "non intendiamo accusare ne denunciare nessuno,  ma qualcosa non ha funzionato, o peggio ancora taluni deputati ad informare e individuare o semplicemente segnalare i lavoratori interessati abbia volutamente omesso di far ciò".

Il succo è che secondo il sindacato si "escludono dalle attività di aggiornamento una serie di lavoratori che invece ne avrebbero non solo il diritto, ma anche l’obbligo".

Di conseguenza conclude Magaddino: "Chiediamo pertanto una convocazione urgente per acquisire i dati di chi si è reso responsabile di una discriminazione fra dipendenti recante certamente un danno professionale e non solo fra gli esclusi alla partecipazione del corso, confidando in un pronto riscontro”.

Letto 773 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>