Piano Rifiuti regionale in dirittura d’arrivo. Angelini e Turano sui dettagli tecnici e politici (VIDEO)

Pubblicato: mercoledì, 17 ottobre 2018
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

In un’assemblea del Consiglio Comunale Aperto del Comune di Alcamo, al di là dello specifico argomento (Impianto di BioGas ad Alcamo), è stato protagonista il Piano Rifiuti regionale, infatti esponenti regionali, un tecnico, il Dottore Angelini, e un membro della Giunta Musumeci, l’Assessore alle Attività Produttive Mimmo Turano, hanno dato notizia che il Piano è a buon punto e a corredo di questo l’invito politico fatto dall’Assessore Turano: “Il Piano va votato entro il mese di Novembre, infatti ho chiesto all’Amministrazione di Alcamo di spendere buoni uffici con il gruppo parlamentare 5 Stelle, perché questa legge possa essere approvata all’unanimità. La legge del ciclo dei rifiuti non appartiene né alla destra, né alla sinistra, appartiene alla Sicilia, quindi il Movimento 5 Stelle lavori per approvare questa legge, migliorandola”.

Interessante, sia dal punto di vista tecnico, che politico, le parole di colui che ha dato un impronta sostanziale al Piano, cioé il Dottore Angelini, un tecnico scelto dall’Amministrazione regionale per fare ordine in un campo che è stato uno dei punti dolenti della Regione Sicilia. Angelini inoltre ha anche fatto capire qual è la visione politica che sta dietro questo Piano, cioé quella di un ambito in cui abbia più voce il territorio e che porti ad un sistema non solo legato a strumenti che possano risolvere il problema dello smaltimento, ma anche quello ambientale. Inoltre un Piano che tiene conto dell’iniziativa privata per quanto riguarda gli impianti, anche se, non tanto celatamente, sembra che la preferenza sia per l’intervento del Pubblico. Un Piano che comunque da’ una linea, al fine di dare alla Sicilia, finalmente hanno esclamato in molti, un Sistema vero dei rifiuti, quello che è sempre mancato.

Dalle affermazioni di Angelini e Turano sembrano venir meno la lamentela principale di molte amministrazioni locali, che richiedevano a gran voce il Piano dei Rifiuti, anche e principalmente per non far ricadere le colpe di comuni non virtuosi su quelli virtuosi (raccolta differenziata).

L'intervista all'Assessore alle Attività Produttive, Mimmo Turano:

Letto 1301 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>