Operazione “Regina di Cuori”, provvedimenti nei confronti di una pericolosa banda criminale. FOTO

Pubblicato: lunedì, 9 aprile 2018
Vota l\'articolo
7
Vota l\'articolo
6

Operazione antidroga tra Alcamo e Castellammare, leggi i nomi degli arrestati. GUARDA LE FOTO

ALCAMO. Agenti del Commissariato di Polizia hanno dato esecuzione ad 11 provvedimenti emessi dal G.I.P. presso il Tribunale di Trapani nei confronti di appartenenti ad una pericolosa banda criminale. Tra i destinatari delle misure cautelari, anche una vecchia conoscenza della Polizia, Salvatore Regina  classe 1960, fratello dei più noti pregiudicati mafiosi Stefano e Giorgio, tutt’ora in carcere dove stanno scontando pesanti condanne per mafia. Regina nella passata estate ha allestito due grosse piantagioni di marijuana, per un valore di mercato di circa € 120.000,00, ma non era solo, con lui un pregiudicato italo americano, in odor di mafia, di Castellammare del Golfo Giuseppe Galatioto, soggetto conosciuto poiché già sorvegliato speciale di P.S. per mafia, per aver favorito gli interessi del killer di Cosa Nostra castellammarese Agostino Lentini, già tratto in arresto nella passata estate. Altri 5 indagati sono stati destinatari perquisizioni e contestuale notifica di informazioni di garanzia.

Tra i reati contestati la detenzione, il trasporto, le cessioni e la coltivazione di sostanze stupefacente del tipo marijuana e cocaina, estorsione, ricettazione, tentato incendio, traffico di armi alterate e di fabbricazione straniera, tentato furto in abitazione, favoreggiamento e resistenza a P.U. commessi sul territorio di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Partinico nel 2017.

L’Operazione antidroga "REGINA DI CUORI" rappresenta la sintesi di una indagine di polizia giudiziaria iniziata da questo Ufficio nel settembre 2016 a seguito di atto incendiario consumato in questo centro in pregiudizio di uno spacciatrice di stupefacenti palermitana e che si concludeva nella decorso estate. Le risultanze investigative che hanno portato all’adozione degli odierni provvedimenti, hanno evidenziato l’esistenza di un gruppo delinquenziale, capeggiato dal pregiudicato mafioso Regina Salvatore classe 1960 e che contava sulla costante e consapevole collaborazione della moglie Virgadamo Anna Maria, del figlio Regina Gaetano e del cognato Virgadamo Antonino, operante nel traffico di sostanze stupefacenti del tipo marijuana e cocaina su questo territorio e quello dei Comuni di Castellammare de Golfo, Mazara del Vallo e Marsala. Oltre alle numerose condotte accertate relativamente al trasporto, detenzione, cessione e coltivazione di sostanze stupefacenti, le indagini in argomento consentivano di contestare altri gravi reati che i predetti, a vario titolo, organizzavano con tre pericolosi pregiudicati rumeni: un episodio di estorsione aggravata consumata in pregiudizio di un pregiudicato castellammarese per costringerlo a pagare un debito contratto per degli acquisti di stupefacente; il tentato incendio in pregiudizio di una scuderia di cavalli riconducibili alla titolarità dell’imprenditore partinicese Speciale Giuseppe, socio peraltro del noto agriturismo “BAGLIO RAKALI”, che non veniva portato a termine grazie all’intervento degli agenti del Commissariato di P.S. di Alcamo il quale, di concerto con l’A.G., bloccava l’azione delittuosa mentre gli indagati, a bordo di un furgone rubato carico di benzina e vecchi pneumatici, percorrevano la strada per raggiungere il vicino Comune di Partinico; il tentato furto in abitazione consumato sul territorio di Marsala; la detenzione illecita di armi, nella fattispecie un fucile a pompa di fabbricazione statunitense, un fucile a canne mozze risultato essere rubato, un fucile a ricarica automatica MOSCHETTO CARCANO mod. 91 (stesso modello utilizzato per l’assassinio del Presidente degli Stati Uniti d’America John Fitzgerald Kennedy) e munizionamento vario. Grazie alle intercettazioni ambientali, telefoniche e video veniva contestato agli odierni indagati il tentato furto in una abitazione nel territorio di Marsala, le fasi organizzative di numerosi furti che la banda voleva consumare in pregiudizio di alcuni villini ubicato sul territorio di Carini e l’organizzazione di una grave atto incendiario in pregiudizio di due autovetture riconducibili ad un appartenente della Guardia di Finanza ormai in quiescenza.

1)     ABUHNOAIE Flavius Gabriel, nato a Iasi (Romania) il 02.08.1988, pregiudicato (Arresti domiciliari con braccialetto elettronico);

2)     CASTO Rosa, di Deodato e TRAPANI Vincenza, nata a Calatafimi Segesta (TP) il 03.10.1960, residente in Alcamo (TP), con precedenti di polizia (Obbligo di presentazione alla P.G. + Obbligo di dimora);

3)     DUMITRU Constantin Florin, nato a Ploiesti (Romania) il 03.06.1984, residente in Alcamo, pregiudicato (Arresti domiciliari con braccialetto elettronico);

4)     OTHMANE Ihab, nato a Mazara del Vallo (TP) il 26.08.1997, ivi residente, incensurato (Arresti domiciliari con braccialetto elettronico);

5)     REGINA Gaetano, di Salvatore e di VIRGADAMO Anna Maria, nato in Alcamo (TP) il 21.02.1992, ivi residente, incensurato (Custodia cautelare in carcere);

6)     REGINA Salvatore, fu Paolino e di REGINA Laura, nato in Alcamo (TP) il 13.12.1960, pregiudicato (Custodia cautelare in carcere);

7)     REGINA Salvatore, di Pietro e RANDAZZO Lucia, nato in Alcamo (TP) il 23.09.1979, convivente, pregiudicato (Custodia cautelare in carcere);

8)     SCLAFANI Salvatore, di Vito e di NAVARRA Franca Maria, nato a Erice (TP) il 29.03.1992, residente a Castellammare del Golfo, con precedenti di polizia (Arresti domiciliari con braccialetto elettronico);

9)     SUNA Daniel Vasile, nato a Iasi (Romania) il 19.11.1987, residente in Alcamo (TP), pregiudicato (Arresti domiciliari con braccialetto elettronico);

10)        VIRGADAMO Anna Maria, fu Gaetano e fu MANNO Liboria, nata in Alcamo (TP) il 01.02.1964, ivi domiciliata, incensurata (Obbligo di presentazione alla P.G. + Obbligo di dimora);

11)        VIRGADAMO Antonino, fu Gaetano e fu MANNO Liboria, nato in Alcamo (TP) il 15.01.1975, residente in Castellammare del Golfo (TP), pregiudicato (Custodia cautelare in carcere);

        Contestualmente, si è proceduto alla notifica di informazione di garanzia, con contestuale perquisizione locale e personale, dei seguenti soggetti indagati in stato di libertà:

1)   CATALDO Andrea, di Vincenzo e di CALANDRINO Antonina, nato in Alcamo (TP) il 04.05.1968, ivi residente;

2)   COPPOLA Giuseppe, fu Francesco e di FILIPPI Vincenza, nato in Alcamo (TP) il 20.12.1961, ivi residente.

3)   FINOCCHIO Mario, di Salvatore e di FICARRA Rosaria, nato in Palermo il 20.09.1959, residente in Alcamo;

4)   GIARDINA Daniela, di Luca e di DI BENEDETTO Giovanna, nata a Palermo il 16.08.1973, residente in Alcamo (TP);

5)   TRUPIANO Emanuele, fu Gaetano e di GIARDINA Daniela, nato in Alcamo (TP) il 16.01.1993;

 
Letto 15518 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>