Il Direttivo del Partito Democratico a difesa della Segretaria Giulia Calvaruso

Pubblicato: martedì, 20 febbraio 2018
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
6

Il Consigliere Comunale del PD di Alcamo, nonché capogruppo, Giacomo Sucameli a mezzo stampa aveva "sfiduciato" la segretaria del PD di Alcamo, Giulia Calvaruso. Questo ha provocato la reazione del locale circolo, che ha rinnovato il pieno sostegno alla segretaria.

"Non è la prima volta che succede - afferma il Direttivo del PD - e ogni volta abbiamo tralasciato di esprimere pubblicamente il pensiero del Direttivo continuando a supportare l'azione politica proposta dalla nostra Segretaria e dal gruppo giovani di cui Giulia Calvaruso è emanazione, convinti che proprio i giovani sono da sempre la risorsa viva e preziosa di un partito che riesce a coniugare entusiasmo e innovazione con esperienza e competenza per un connubio fondamentale a garantire la Buona Politica".

"Quando però a muovere critiche gratuite e prive di fondamento - continua - è il capogruppo del PD in Consiglio Comunale diventa doveroso per il Circolo e i suoi organismi esprimere il dissenso più convinto verso la richiesta di dimissioni, soprattutto per le motivazioni che la supporterebbero, ed esprimere il rammarico nei confronti di Giacomo Sucameli per non avere usato luoghi e occasioni che il PD mette a disposizione di tutti per avanzare proposte o esprimere opinioni anche dissenzienti sull'operato del gruppo dirigente".

"Il Circolo PD di Alcamo - conclude - guidato dalla sua Segretaria, affronterà l'importante impegno politico ormai alle porte con la solita passione e impegno, parlando di politica con i nostri concittadini, spiegando le ragioni che dal nostro punto di vista debbono senz'altro indirizzare il voto verso il nostro Partito, unica vera garanzia di democrazia e di sviluppo sostenibile, di serietà e di capacità di governo, come tutti i dati macroeconomici e sociali di questi giorni danno atto, unica organizzazione di persone che continua a chiamarsi e a operare da partito nel solco della nostra Costituzione, che all'art. 49 recita: "Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale"".

Letto 1169 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>