Concorso internazionale Urban-promogiovani: secondo posto per “Oreto River Park” dell’Università di Palermo

Pubblicato: sabato, 2 dicembre 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Si è conclusa il 24 novembre scorso la nona edizione di Urban-promogiovani, concorso internazionale promosso nell’ambito di Urbanpromo rivolto agli studenti universitari di pianificazione e progettazione urbana. A partecipare alla selezione anche quattro studenti dell'Università degli studi di Palermo che si sono aggiudicati il secondo posto nella classifica dei progetti più votati dai visitatori del sito.

Il team, guidato dal professore Fernando Trapani, è stato composto da Alessandro Corso di Alcamo, da Maria Giulia La Piana, Francesca Anzalone Ester Galioto tutte di Palermo. Il progetto che gli ha permesso di ottenere questo importante riconoscimento è stato "Oreto River Park", un piano di riqualificazione dell'area della foce del fiume Oreto di Palermo. Il progetto persegue obiettivi di sostenibilità e di rigenerazione ambientale e, proprio a tal fine, propone anche l'introduzione di una nuova vegetazione mediterranea, di giardini condivisi e di frutteti, progettati per consentire ai residenti di produrre in autonomia i loro prodotti agricoli preferiti, al fine di incoraggiare l'utilizzo del parco.

Il concorso quest’anno ha visto la partecipazione di 26 gruppi, rappresentativi di 6 Atenei italiani (Politecnico di Milano, Università Iuav di Venezia, Università Federico II di Napoli, di Cagliari, di Palermo, Mediterranea di Reggio Calabria), un’Università europea (Split, Spalato) e una cinese (Tongji Shanghai).

I progetti sono stati votati dai visitatori della gallery online in cui le proposte sono state esposte nelle settimane antecedenti la fine del concorso e ad aggiudicarsi il primo posto della categoria è stato “Sew Up – Litorale Domitio” presentato da un gruppo di studenti dell'Università degli Studi di Napoli.

Per la sezione valutata da una giuria internazionale composta da docenti di università provenienti da tutto il mondo, i vincitori sono stati “Il Chilometro Zero” dell'Università di Cagliari e il secondo classificato “Modena in Between” del Politecnico di Milano.

I premi (buoni spendibili in libri e attrezzature professionali) per entrambe le sezioni sono stati offerti da ACRI –  Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa.

La premiazione si è svolta a Urbanpromo Progetti per il Paese nell’ambito di un workshop di progettazione, curato dall’Università Mediterranea di Reggio Calabria e supportato da tutor della medesima Università, del Politecnico di Milano e dell’Università di Enna.

Tutti i progetti partecipanti al concorso saranno esposti per un anno all’interno della Gallery online di Urbanpromo, un importante veicolo di diffusione internazionale della manifestazione che insieme ai media partner darà grande visibilità ai progetti ed ai loro autori.

   
Letto 634 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>