Castelvetrano: condannato un uomo che minacciava di dare fuoco in un centro accoglienza

Pubblicato: sabato, 2 dicembre 2017
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

Dovrà scontare nove mesi di reclusione un uomo, I.A. classe ‘77 di origine pakistana, ospitato nel 2015 presso un centro di accoglienza a Castelvetrano, per aver minacciato di appiccare fuoco al centro e a se stesso.

L’uomo durante una normale giornata avrebbe mostrato alcune bottiglie di plastica ai dipendenti del centro di accoglienza di Castelvetrano riferendo "oggi è acqua ma domani sarà benzina..",  si sarebbe, così, poi presentato con due bottiglie di benzina. Dopo aver cosparso il liquido a terra e addosso avrebbe minacciato di appiccare il fuoco con un accendino.

Alla minaccia di darsi fuoco l’uomo ha anche aggiunto quella di dare fuoco al direttore del centro Ferdinando Firenze e ai dipendenti della struttura a cui avrebbe rivolto chiare minacce “se muoio io morirete pure voi”.

La tragedia è stata evitata grazie al l’intervento dei militari che dopo aver bloccato l’uomo hanno sequestravano le bottiglie. Al termine dell’ istruttoria che ha confermato le responsabilità dell'imputato lo stesso è stato condannato, dal giudice del Tribunale di Marsala, Bruno Vivona a 9 mesi di reclusione con pena sospesa. Inasprendo, così, la tesi di condanna del PM, il quale richiedeva 6 mesi.

Letto 636 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>