Rifondazione contro Messineo

Pubblicato: venerdì, 24 novembre 2017
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0

Trapani: “Città impantanata nell’immobilismo”, Sanfilippo accusa il commissario e chiede a Musumeci la rimozione

Pesante atto di accusa del segretario provinciale di Rifondazione comunista contro il commissario straordinario della città di Trapani, Francesco Messineo. Ecco il documento: “Grazie alla superficialità  ed irresponsabilità di una buona parte dei nostri cittadini, la cittá di Trapani adesso si ritrova impantanata in un immobilismo  amministrativo che non fa presagire nulla di buono, deficit questo, ampiamente previsto e sotto certi aspetti non contestabile; ma il netto rifiuto da parte del commissario, di operare in sinergia assieme agli altri comuni, per il co-marketing, operazione questa necessaria e vitale per un territorio a grande vocazione turistica, soprattutto in un periodo di profonda crisi occupazionale, non  può essere accettato!  Amministratore della cosa pubblica ci può  stare, ma mero burocrate freddo e distaccato, assolutamente no! Qui c'è  in gioco il futuro turistico di un intero territorio! Qui ci sono in gioco centinaia e centinaia di posti di lavoro! Pertanto in considerazione del drammatico momento di crisi socio-economico in cui versa la città  di Trapani...la nostra sempre più  martoriata Trapani...non ce lo possiamo permettere! Di conseguenza vista l'emergenza, la federazione del PRC, responsabilmente chiede al nuovo governatore  della Sicilia On.Musumeci, senza acredine alcuna e con estrema serenitá, l'immediata rimozione di questo Commissario!”.

Letto 972 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>