Libertas quasi sempre in vantaggio, ma improvvisamente “si spegne la luce”

Pubblicato: domenica, 5 novembre 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Nove punti di vantaggio al quarto minuto dell’ultimo periodo prima di un vistoso calo della Libertas Alcamo, che manda alle ortiche la possibilità di ritornare alla vittoria e di prendere il largo sulle squadre che chiudono la classifica. Sul più bello, dopo una gara combattuta ed equilibrata che ha visto gli alcamesi quasi sempre in vantaggio, si è spenta improvvisamente la luce, anche fisicamente, e il Cocuzza ottiene una vittoria pesantissima.

Libertas senza Andrè, fermato da un impegno di famiglia, e peloritani privi di Costantino e del lituano Kynzia, per lui stagione terminata. E’ stato l’altro lituano Polekauskas, in campo con una caviglia fuori uso, a fare in avvio la differenza sotto ai tabelloni. Poi una bomba di Varotta consente al Cocuzza di ottenere il primo margine (+ 4) ma poi arriva la reazione della Libertas che con un Manfrè quasi perfetto, con Amato e Ajola ricuce lo strappo e chiude il tempo avanti di quattro.

Nel secondo periodo i padroni di casa provano a ripartire ma Alcamo tiene bene. Il punteggio procede ad elastico ma i ragazzi di Ferrara sono sempre lì e vanno all’intervallo lungo con due lunghezze di vantaggio

Coach Li Vecchi, in avvio di terzo periodo, prova la zona ma viene punito da due bombe e ritorna alla uomo. La Libertas c’è e ottiene molto anche da Bottiglia. Il + 5 dell’ultimo mini-intervallo sembra far capire che la partita possa incanalarsi in favore della Libertas. L’impressione è confermata dall’inizio dell’ultimo periodo con il raggiungimento del massimo vantaggio quasi a metà tempo: 9 punti.

Arrivano a questo punto alcuni errori marchiani, si comincia male e al momento sbagliato, un paio di falli in attacco: i locali ne approfittano e l’arbitraggio, fino a quel momento perfetto, in almeno tre occasioni non aiuta la Libertas. Il PalaCocuzza si infiamma e Alcamo comincia ad annaspare con il pallone che sembra essere diventato un macigno incandescente.

La squadra di Li Vecchi opera il sorpasso all’ultimo minuto ma Alcamo si riavvicina ancora fino a un clamoroso errore da sotto, senza avversario, e una palla persa in palleggio dopo avere subito un tiro libero. Ultimo sussulto la bomba di Manfrè che fa tremare gli avversari. Ma la Libertas è stremata e i padroni di casa conquistano due punti pesantissimi e costringono gli alcamesi alla terza sconfitta consecutiva.

COCUZZA S.F. DEL MELA – LIBERTAS ALCAMO 73 – 67

20 – 24, 18 – 16 (38 – 40), 11 – 14 (49 – 54), 24 – 13 (73 – 67)

Cocuzza: Varotta 12, Cassisi 8, Toto 14, Albo 7, Spanò 3, Siracusa ne, Porcino, Polekauskas 23, Bellomo 6. Cocuzza, La Malfa ne, Scilipoti. Allenatore: Li Vecchi.

Libertas: Genovese, Ranalli 2, Costadura 3, Bottiglia 12, Manfré 22, Provenzano 6, Amato 8, Accardo ne. Farina ne. Ajola 14. Allenatore: Ferrara.

Comunicato

Letto 337 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>