I siciliani al voto per eleggere il Governatore e i deputati

1350

Per i siciliani si avvicina il giorno in cui, dopo sondaggi e dibattiti, tutto diventa realtà. Il 5 Novembre si deciderà chi tra i 5 candidati alla presidenza della regione, cioé, in ordina come da scheda elettorale, Giancarlo Cancelleri (MoVimento 5 Stelle), Claudio Fava (Cento Passi per la Sicilia), Fabrizio Micari (Sicilia Futura, Lista Micari, Alternativa Popolare, Partito Democratico), Nello Musumeci (Diventerà Bellissima, Fratelli d’Italia-Noi con Salvini, Unione di Centro, Idea Sicilia-Popolari e Autonomisti, Forza Italia), Roberto La Rosa (Siciliani Liberi), potrà rappresentare la Sicilia nei prossimi cinque anni.

Alle urne, sulla carta, 4 milioni e 681 mila elettori, che oltre a decidere il presidente, daranno il verdetto finale per chi, dopo una campagna elettorale estenuante, potrà sedere a Palazzo dei Normanni come deputato. In totale i deputati eletti saranno 70 e non più 90; tra questi 62 eletti col sistema proporzionale, tra le liste che avranno superato la soglia di sbarramento del 5%, 2 entreranno di diritto, cioé il Governatore eletto e il candidato alla presidenza che arriverà secondo, infine gli altri 6 deputati saranno eletti nell’ambito del collegio regionale o scorrendo il “listino” del presidente vincente fino al raggiungimento della soglia minima di 42 deputati (la maggioranza).

Si vota solo nella giornata di domenica 5 novembre dalle 8 alle 22 e le operazioni di spoglio avranno inizio lunedì mattina del 6 novembre. Le sezioni interessate saranno 5.304 sezioni.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDaspo per la piazza
Articolo successivoAssociazione di tipo mafioso ed estorsione aggravata arrestati sedici esponenti di spicco di Cosa Nostra
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.