L’affondo di Nello Musumeci ad Alcamo: “Cancelleri ossessionato da me. In Sicilia evitare sciagura grillina”. VIDEO

Pubblicato: sabato, 28 ottobre 2017
Vota l\'articolo
6
Vota l\'articolo
4

Di Emanuel Butticè ed Eros Bonomo

ALCAMO. Si è svolto ieri sera ad Alcamo l’incontro in piazza Ciullo tra il candidato alla Presidenza della Regione Siciliana Nello Musumeci e i cittadini. Presenti i candidati alcamesi Vincenzo Abate (Diventerà Bellissima), Mariella Grimaudo (Forza Italia) e Mimmo Turano (UDC), il Presidente Nazionale dell’UDC Lorenzo Cesa e il Senatore Giuseppe Ruvolo. Ha aperto il dibattito l'ex candidato Sindaco di Alcamo Bandassare Lauria.

Musumeci ha intrattenuto i sostenitori parlando per circa 40 minuti. Nella città più grillina d'Italia non sono mancati gli attacchi al Movimento 5 Stelle. Tra i temi toccati: i giovani, il lavoro precario, la "sburocratizzazione" e l’uso dei fondi europei per lo sviluppo dell’Isola. Musumeci si è detto “candidato libero, senza partiti alle spalle, senza padroni e padrini. Io – ha dichiarato dal palco - ho governato la terza provincia del mezzogiorno trasformandola in un’eccellenza. Oggi occorre ridare speranza ai cittadini e tornare a parlare nelle piazze. Perché non vado ai dibattiti? Non posso fare politica senza il contatto con la gente, senza una abbraccio, una stretta di mano. Cancelleri è ossessionato da me: i sondaggi ci danno vincitori, quindi il Movimento 5 Stelle ha paura di me. Prima di essere candidato alla Presidenza "ero buono" per i 5 stelle, oggi per loro sono una spiana nel fianco perché sono capace e onesto. Loro - continua - sono una setta, spesso anche di ignoranti, e si nutrono della disperazione della gente. Sono la negazione della politica, un’anomalia politica, una pattuglia di sprovveduti, basta guardare in che condizioni si trova Roma, la capitale d'Italia. Cancelleri - sottolinea rivolgendosi direttalemente al candidato grillino - levaci mano, io e te non abbiamo nulla da dirci. Non hanno ancora governato e hanno già sindaci e parlamentari indagati. Non sarà facile sistemare la Sicilia, – ha continuato Musumeci – troverò le macerie di questi 5 anni di Governo Crocetta, ma la possiamo cambiare insieme. In questo momento in Sicilia è tutto fermo, quindi dopo la sciagura di Crocetta non possiamo permetterci una sciagura grillina. La stagione del precariato è stata creata dalla sinistra, e il Pd oggi non può più governare. Micari è sicuramente una brava persona, ma non ha speranze. Il vero voto utile è quello alla nostra coalizione”.

Dopo il comizio siamo andati a rivolgergli qualche domanda.

Guarda l’intervista al candidato Presidente della Regione Siciliana per il centrodestra Nello Musumeci e parte del comizio:

Letto 3709 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. benlaveno ha detto:

    vincerà il centro destra senza un minimo di dubbio, ovviamente con un sostegno del pd. se prima l obiettivo era eliminare dai giochi Berlusconi adesso l obiettivo è eluminare Cancellieri. il movimento 5stelle non sta comodo a nessuno…. anche questi dovrebbero specchiarsi un po di piu con la realtà. per quanto riguarda sicilia futura… non ho parole sembra un partito di riciclati e di chi spera di avere un peso politico… chiederei al signor Cardinale se il futuro si garantisce come ha fatto in passato candidando la figlia nel pd. ma di quale futuro parla…????

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>