Morace libero

Pubblicato: sabato, 7 ottobre 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Indagine Mare Monstrum, revocata la misura cautelare all'armatore della Liberty Lines

Con un doppio pronunciamento quasi simultaneo i gip dei Tribunali di Palermo e Trapani hanno revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari all'armatore della Liberty Lines Ettore Morace. L'indagine che lo riguarda è quella della cosiddetta "tangentopoli del mare", l'inchiesta conosciuta come "Mare Monstrum" condotta dai carabinieri del comando provinciale di Trapani e inizialmente coordinata dalla Procura di Palermo che ha visto finire indagati anche per corruzione con Morace nomi importanti della politica. Come l'ex deputato ed ex sindaco di Trapani Mimmo Fazio, finito anche lui ai domiciliari e oggi soggetto a una doppia misura cautelare, il divieto di soggiorno a Palermo e il divieto di espatrio. Fazio peraltro potrebbe tornare ai domiciliari se la Cassazione confermerà il pesante giudizio del Tribunale del riesame che ha dato ragione alla Procura di Trapani sulla insussistenza di valide ragioni per la remissione in libertà, come ha fatto il gip lo scorso 3 giugno. Tra gli indagati ci sono anche l'ex sottosegretario Simona Vicari e l'uscente presidente della Regione Rosario Crocetta. Sotto inchiesta anche Giuseppe Montalto all'epoca dei fatti nella segreteria particolare dell'allora assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pistorio, rimasto comunque fuori dall'indagine. L'indagine comunque ruota attorno a Morace e Fazio. Una inchiesta divisa poi in due tronconi: a Palermo è rimasta la parte che riguarda Morace, Montalto e i contatti che portano a Vicari e Crocetta, a Trapani è stata trasferita l'inchiesta che riguarda ancora Morace e quindi il filone che porta a Fazio e all'ex magistrato Raffaele De Lipsis. Il gip di Palermo nei giorni scorsi aveva revocato la misura cautelare per Ettore Morace, nelle ultime 24 ore analoga decisione ha preso il gip di Trapani. L'armatore della Liberty Lines è quindi tornato libero. L'indagine frattanto prosegue, e il cerchio investigativo pare essersi allargato.

Letto 2174 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>