Alcamo Bene Comune dice no a Fava: “Candidare Massimo Fundarò ha chiuso qualsiasi possibilità di poter dare un contributo attivo”

Pubblicato: domenica, 1 ottobre 2017
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0
Elezioni regionali sempre più protagonista nei dibattiti, le liste vanno definendosi e le coalizioni pure. Ad intervenire con un comunicato è il movimento Alcamo Bene Comune per chiarire la propria posizione in vista di una "tornata elettorale così importante per il futuro della Sicilia", come già accennato nell'ultima parte della nostra intervista a Mauro Ruisi, consigliere comunale del Movimento ABC, nonché storico militante.
L'ultima parola l'ha avuta il ​Consiglio Direttivo, e questo "ha ritenuto inconciliabili con i valori del movimento l'appoggio a Micari, Musumeci e Cancelleri, anche a causa della composizione delle liste, e ha ottenuto dall'​A​ssemblea dei tesserati di verificare la partecipazione alla coalizione in sostegno di Claudio Fava".
Ma  anche in questo caso la risposta è stata negativa, perché, come si legge nel comunicato, "Purtroppo, dopo iniziali garanzie nei confronti di ABC di costruzione di uno spazio che tenesse in conto delle tante persone che si sono realmente impegnate per il cambiamento del nostro territorio in questi anni, e un'apertura ai movimenti civici, la lista ​"​Cento passi"​ ha dimostrato di non avere il coraggio necessario per andare in questa direzione. In particolare, la decisione di candidare nel nostro territorio Massimo Fundarò, che è stato parte attiva, con ruoli di governo, nelle amministrazioni di Scala e Bonventre che ABC ha contrastato con forza, ha chiuso qualsiasi possibilità che Alcamo Bene Comune potesse dare un contributo attivo a quella lista".
Letto 3065 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>