Condannato partannese per detenzione di capi griffati contraffatti

Pubblicato: martedì, 26 settembre 2017
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

E' stato condannato, Giovanni Monasteri, di Partanna, per possesso di quasi 200 capi contraffatti. Gli indumenti sono stati trovati appesi agli stender di un locale che vantava le più grandi firme: Burberry, Harmont e Blaine, Lacoste, D&G, Moncler, Liu Jo, Cavalli, Armani, ecc...

Nel corso dell’udienza il PM ha chiesto una pena pari a otto mesi di reclusione, mentre per la difesa dell’uomo, assistito dal legale Gianni Caracci, la richiesta era di assoluzione.

A seguito di varie verifiche degli agenti della Guardia di Finanza e degli esperti delle ditte, sono state evidenziate le prove di falsità. Il giudice del Tribunale di Marsala, Bruno Vivona, sentite tutte le parti ha condannato l'uomo alla pena di due anni e quattro mesi pena non sospesa.

Letto 1665 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>