Notte agitata

Pubblicato: domenica, 17 settembre 2017
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
4

Incendio alla Pineta di Valderice, panico a Marsala per un colpo di pistola al mercato

Non è stata una notte tranquilla per le forze dell'ordine. Due episodi gravissimi. Il primo attorno all'una a Marsala nell'affollata zona del mercato, in centro storico. La movida è stata all'improvviso rotta da un colpo di arma da fuoco che, come ha raccontato sui social la redazione di Itaca notizie, diretta da Vincenzo Figlioli, ha causato panico tra i tanti avventori dei locali che si trovano nella zona. C'è stato un generale fuggi fuggi con notizie che cominciavano a diffondersi, mentre sul posto giungevano pattuglie di polizia e carabinieri. L'assetto degli agenti, muniti di giubbotto antiproiettile e armi in pugno, indubbiamente corretto vista la situazione determinata, ha ancora di più suscitato paura. In poco tempo le forze dell'ordine hanno ricostruito l'accaduto e cioè che ad esplodere un colpo di pistola sarebbe stato un giovane al culmine di una lite con un esercente. Un colpo esploso in aria e sembra peraltro da una pistola caricata a salve. Però è bastato questo per fare immaginare a tanti che si potesse trattare di qualcosa di più grave. Solo un paio di ore dopo la situazione si è normalizzata e adesso è caccia all'avventore che ha sparato. Attorno alle tre invece alcuni team della Monte Erice, che si correrà stamane, hanno dato l'allarme per delle fiamme che improvvisamente si sono alzate all'interno della pineta di Valderice. I team infatti hanno collocato i loro box lungo la perimetrale che circonda la Pineta e quindi hanno subito avvertito odore di bruciato e visto le fiamme, avvertendo vigili del fuoco e carabinieri. In un paio di ore le fiamme sono state domate, ma i danni sembrano essere stati ingenti. Su twitter il sindaco di Valderice Mino Spezia ha bollato gli autori del rogo come dei bastardi. Impossibile dargli torto. La pineta di San Barnaba di Valderice era stata finora risparmiata dagli incendi boschivi di questa estate, adesso si può dire che nel trapanese le fiamme dolose hanno colpito tutti gli impianti boschivi e le aree sottoposte a tutela ambientale.

Letto 1791 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>