La Libertas al fianco dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro

Pubblicato: sabato, 16 settembre 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

In vista del prossimo test amichevole di oggi pomeriggio, ancora più difficile del primo in quanto con il Green Palermo, squadra di serie B, la Libertas Alcamo pensa anche di operare nel sociale. La società ha infatti deciso di aiutare l’AIRC che si occupa di ricerca sul cancro, facendo stampare il logo dell’associazione sul materiale sportivo utilizzato dagli atleti, anche per il campionato di serie C.

In questa maniera – dicono il presidente Paglino e il ds Ferrara – intendiamo sensibilizzare familiari e amici dei nostri tesserati, nonché tutti gli appassionati che ci seguono, ad aiutare l’AIRC nella costante ricerca volta a combattere il cancro e a salvare vite umane”.

Un’iniziativa lodevole che partirà fin dalla prima giornata di campionato in programma, sabato 7 ottobre, sul parquet dell’OR.SA. Barcellona.

Tornando all’amichevole di domani, in programma al “PalaMangano” a partire dalle 18.30, coach Vincenzo Ferrara chiederà ai suoi ragazzi impegno e sacrifici maggiori per affrontare un avversario che milita nel campionato superiore, il terzo a livello nazionale. Assente Russo Tiesi, cambieranno le rotazioni anche per il miglioramento evidente delle condizioni atletiche di alcuni cestisti che, contro l’Eagles, erano apparsi un po’ appannati.

In settimana comunque si sono visti segnali confortanti anche sul fronte dell’amalgama fra il folto gruppo dei riconfermati, i nuovi volti e i tanti giovani che si allenano con la prima squadra. Il test di domani sarà bissato, dopo soli 4 giorni, dalla replica del confronto con l’Eagles Palermo, questa volta in casa delle “aquile”. L’appuntamento è per mercoledì sera.

Fonte: Comunicato

Letto 384 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>