Lettera aperta del Consigliere Ciufia: “Chiedo pubblicamente il ritiro delle deleghe all’assessore Paradiso”

Pubblicato: sabato, 12 agosto 2017
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
10

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Lettera aperta del Consigliere di minoranza Giovanni Ciufia che chiede pubblicamente il ritiro delle deleghe all'assessore Maurizio Paradiso.

Riportiamo integralmente la lettera:

"Egregio sig. Sindaco, scrivo questa lettera aperta per chiederle pubblicamente il ritiro della delega dell’ Assessore Maurizio Paradiso, attuale componente della sua Giunta ed espressione del partito Sicilia Futura.

Le sembrerà strano che un consigliere di minoranza, quale io sono, chieda le dimissioni di un Assessore della sua Giunta .

Ma le sembra tanto normale che un consigliere di maggioranza  (Consigliere Canzoneri) il cui partito è rappresentato in Giunta proprio dall’Assessore Paradiso,  sia uscito  dalla aula consiliare in occasione del voto per l’approvazione del bilancio 2017, con il rischio, o forse con la espressa volontà di impedirne  l’approvazione, mettendo così in seria difficoltà l’azione amministrativa, nonché l’intera Città?

L’azione ed il comportamento di irresponsabilità politica, assunto dall’ormai ex consigliere Canzoneri, è stato un  vero e proprio atto di sfiducia politica nei confronti di codesta Amministrazione.

Pertanto mi sarei aspettato che contemporaneamente, o addirittura prima delle dimissioni del Canzoneri, per una forma di coerenza e correttezza politica, si dimettesse l’Assessore di riferimento dello stesso, cioè il suddetto  Maurizio Paradiso

Alla scorrettezza politica di alcuni, fa riscontro la coerenza e la passione per la propria Città, di altri.

Io personalmente ho scelto di svolgere il mio ruolo di Consigliere di opposizione utilizzando un metodo aperto nel dialogo con tutti, nel confronto e nel rispetto reciproco. Ciò mi ha portato spesso ad approvare in Consiglio Comunale quelle proposte, che seppur provenienti dalla maggioranza, ritenevo essere utili per la mia Città e per i miei Concittadini .

In quella occasione del Consiglio per approvazione del bilancio 2017, ritengo che il mio senso di dovere nei confronti della mia Città, mi ha portato ad esprimere il mio voto favorevole sullo strumento finanziario di prioritaria importanza per la vita della Città  stessa.

Io questo l’ho fatto da  Consigliere  di opposizione.

Deve fare riflettere l’azione politica di chi, pur contandosi nelle fila della maggioranza ne  ha messo a serio rischio l’azione politica.

In questa legislatura, ho visto il Consigliere Canzoneri politicamente spento, poco incisivo, non lucido nelle scelte politiche tanto che il Sindaco nel primo rimpasto  di giunta non ha ritenuto di rinnovargli la delega di Assessore, conferendola invece alla prima dei non eletti della lista civica, poi confluita in Sicilia Futura, nella persona dell’ing. Marilena Barbara.

Le considerazioni politiche sopra riportate, le azioni ed i comportamenti politici assunti sia dal Canzoneri che dal Consigliere Paradiso ( in quella fase non ancora Assessore ) hanno di fatto svelato una lotta interna tutta tesa a sminuire l’azione amministrativa della neo nominata Assessore Barbara, nonchè  dello stesso Sindaco, bocciando sistematicamente tutti gli atti amministrativi posti in essere dalla Amministrazione e comportandosi  di fatto come una  forza di opposizione e di contrapposizione, dentro e fuori il palazzo Municipale.

Le ricordo Sig. Sindaco, la sceneggiata delle magliette indossate dal Paradiso nella qualità di Consigliere, denigratorie nei suoi confronti, mentre componente della sua Giunta era l’Assessore Marilena Barbara, facente parte dello stesso gruppo politico di Canzoneri e Paradiso.

Voglio qui pubblicamente manifestare tutta la mia stima politica per l’ex Assessore Barbara, della quale ho apprezzato la dinamicità, le competenze e le qualità personali e professionali.

Purtroppo una azione di “spartizione del potere politico“ è stata progettata e messa in atto allo scopo preciso di  “eliminare “ politicamente l’Assessore Barbara, la quale a mio giudizio e non  solo, si stava spendendo bene per la Città.

Il nuovo rimpasto di Giunta, dettato unicamente dalla necessità di avere una maggioranza numerica, a mio avviso,  ha indotto il sindaco a non valutare la qualità politica del nuovo Assessore nominato al posto della Barbara (sempre il consigliere distintosi per le famose  magliette offensive).

In buona sostanza, il rallentamento della azione Amministrativa e sotto gli occhi di tutti i cittadini, gli Uffici ed i Servizi posti sotto la delega dell’assessore Paradiso soffrono di inefficienza, non rispondono alle reali esigenze della cittadinanza e non sono in grado di programmare le sfide future di una citta, come la nostra,  ormai proiettata ad una risonanza internazionale.

Sig. Sindaco … occorre alzare i livelli :   il livello della qualità degli Amministratori, il livello della qualità della offerta politica, il livello delle scelte future  che le nuove sfide ci impongono.

In questo ultimo scorcio di sua legislatura, la invito nella mia qualità di consigliere, a riconsiderare l’opportunità di richiamare in Giunta  il Consigliere Marilena Barbara, in sostituzione dell’Assessore Maurizio Paradiso.

Ciò, rimanendo inalterati gli equilibri politici, sono certo che ridarebbe slancio alla azione amministrativa, in questi ultimi mesi di legislatura, recuperando un poco di quelle opportunità perdute e di quei ritardi amministrativi a causa della inadeguatezza politica ed amministrativa dell’Assessore Paradiso.

E’ fin troppo evidente signor Sindaco  che le mie riflessioni e le mie considerazioni qui espresse, non muovono da esigenze o da  richieste o dalla ricerca di  utilità politiche di natura  personale, ma sono unicamente dettate dalla passione e dall’amore per la nostra città.

 Sentimenti questi che dovrebbero essere trasversali alle forze politiche e al di fuori delle logiche di maggioranza e minoranza, ma  liberi dai giochi e dai gioghi politici di qualunque genere.

Consigliere Giovanni  Ciufia"

Letto 3283 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>