Sucameli (PD): “Scurto si dimetta”

Pubblicato: lunedì, 7 agosto 2017
Vota l\'articolo
6
Vota l\'articolo
4

Il consigliere comunale del PD, Giacomo Sucameli, riferendosi alla vicenda che riguarda la "scadenza del termine perentorio per l’approvazione dei riequilibri di bilancio e dello stato di attuazione del PEG (piano esecutivo di gestione)" chiede le dimissioni dell'Assessore Scurto. Pubblichiamo per intero:

Di inadempienze e false speranze all’interno del comune di Alcamo ce ne sono state a iosa; ma l’aver appreso della scadenza del termine perentorio per l’approvazione dei riequilibri di bilancio e dello stato di attuazione del PEG (piano esecutivo di gestione) è alquanto surreale.

Ricordo che a scemare sono stati tutti i propositi per la predisposizione di obiettivi chiari, di risorse e responsabilità di gestione efficienti, di efficacia economica e trasparenza dell’azione amministrativa; tutti punti focali questi, ove il PEG dovrebbe risiedere.

Addio dunque agli ampi margini gestionali atti a promuovere le capacità professionali amministrative, addio alla capacità di perseguire e raggiungere gli obiettivi prefissati, addio alle funzioni di coordinazione rispetto i servizi da garantire ai cittadini alcamesi.

Un progetto vano – mi sento di obiettare – quello sino ad oggi propugnato dall’amministrazione Surdi sulla quale pende adesso la spada di Damocle: tutti in attesa che scattino gli ultimi 20 giorni previsti dalla legge per far tornare i conti in verde, e qualora non si riuscisse a comporre il fatidico puzzle occorrerà attendere un commissario ad acta. Ipotesi che potrebbe far tremare i denti visto il consequenziale scioglimento di giunta e consiglio (vedi art. 193 – 141 del Testo Unico Enti Locali).

A premessa di ciò chiedo:

Come mai nonostante il prossimo consiglio comunale sia stato convocato per il 28/08 con all’ordine del giorno l’approvazione del rendiconto 2016, di quest’ultimo sui banchi di lavoro del primo cittadino Surdi e dell’assessore Scurto non vi è traccia?

Per quale ragione il Sindaco Surdi e l’assessore Scurto si sono avvalsi di perder tempo su una delle questioni focali del nostro comune?

Qualora un comune accertasse esiti negativi sugli equilibri di bilancio, quest’ultimo, dovrebbe adoperarsi di ogni misura possibile che possa ovviare alle discrepanze; ad oggi, da parte della nostra amministrazione, quale risoluzione è stata progettata?

Non esiste alcuna bozza, alcun disegno, alcuna idea sulla delibera che gli stessi uffici finanziari del Comune avrebbero dovuto approvare?

L’ipotesi dell’arrivo di un commissario ad acta nel comune di Alcamo non sarà l’ennesimo ceffone per quanti hanno creduto nell’amministrazione Surdi e nel cambiamento che essa stessa avrebbe dovuto apportare?

In fine, chiedo esplicitamente che l’assessore Roberto Scurto con delega “Programmazione economico – finanziaria, bilancio e finanze” si dimetta dall'organo di giunta comunale".

Letto 2775 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>