Serata di beneficenza dell’UNITALSI. “Esserci ogni giorno anche quando il pellegrinaggio è finito”

Pubblicato: venerdì, 28 luglio 2017
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

Anche quest'anno l' Associazione UNITALSI organizza una serata di beneficenza, che si terrà il 28 Luglio 2017 ore 20:30 presso la Fattoria Augustali - SS113 Alcamo-Partinico.  Sarà presente anche l'UNITALSI di Castellammare del Golfo.

Lo scopo è di raccogliere fondi per i "progetti" volti a sostenere emotivamente e psicologicamente, ma anche materialmente, infatti il ricavato sarà utilizzato per l'acquisto di sedie a rotelle o per permettere ai nostri fratelli in difficoltà di partecipare ai pellegrinaggi.

L'UNITALSI si distingue sempre nell'azione a favore di chi ha bisogno, oltre centomila aderenti, uomini, donne, bambini, sani, ammalati, disabili, senza distinzione di età, cultura, posizione economica, sociale e professionale. Al centro della storia dell'associazione "c’è, quindi, la carità vissuta come servizio gratuito".

La storia dell’Unitalsi ha un legame particolare con il Santuario Mariano di Lourdes che, ancora dopo più di cento anni dalla fondazione dell’Associazione, è la meta privilegiata dei propri pellegrinaggi. Era il 1903 quando il fondatore, Giovanni Battista Tomassi, figlio dell’amministratore dei Principi Barberini, partecipò al suo primo pellegrinaggio.

Era un ragazzo poco più che ventenne, affetto da una grave forma di artrite deformante irreversibile che lo costringeva in carrozzella da quasi dieci anni; molto sofferente nel corpo e nello spirito per la sua ribellione a Dio e alla Chiesa. Avendo saputo dell’organizzazione di un pellegrinaggio a Lourdes, Tomassi chiese di parteciparvi con una precisa intenzione: giungere dinanzi la grotta di Massabielle e, qualora non avesse ottenuto la guarigione, togliersi la vita con un gesto clamoroso.

Ma ciò, fortunatamente, non accadde. Davanti alla Grotta dove l’Immacolata era apparsa a Santa Bernadette, venne colpito dalla presenza dei volontari e dal loro amorevole servizio vedendo quanto la condivisione dei volontari regalava conforto, speranza e serenità ai sofferenti.

La condivisione, che è lo stile di vita dell’UNITALSI, si traduce nell'esserci ogni giorno anche quando il pellegrinaggio è finito.   Per questo l’Associazione fin dal 2001 si è impegnata in una serie di progetti a livello nazionale per migliorare la vita di chi ha più bisogno, di chi è solo, di chi attraversa dei periodi di difficoltà, di chi ha bisogno di amore e di calore.

Oggi, questi “progetti” sono diventati realtà livello nazionale e costituiscono un punto importante nella vita dell’Unitalsi e dei suoi volontari che si impegnano costantemente per mandarli avanti. Questo favorisce anche la realizzazione di moltissime iniziative locali finalizzate ad alleviare i disagi degli anziani e dei disabili, come l’assistenza domiciliare, l’ organizzazione di soggiorni estivi e invernali, gite di una o più giornate, attività di tempo libero, attività di formazione, laboratori di creatività, laboratori teatrali e di attività manuali (cucito, pittura, lavorazione del legno).

L'appello è "pertanto di partecipare alla serata sopra citata per voi e per tutti gli amici che vorrete portare e di pubblicizzare il più possibile tale evento al fine di aumentare la donazione. La serata sarà allietata, oltre che dalla cena come elencato nel volantino allegato, da musica, da animazione per i bambini e un sorteggio. Alle persone presenti consegneremo gratuitamente un ricordo della serata.

Nella speranza di ritrovarci numerosi, cogliamo l'occasione per augurare una Buon Estate a tutti".

Fonte: Comunicato

Letto 868 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>