Convegno a conclusione del progetto “Al Riparo con la Legalità” presso il Parco della Memoria e della Coscienza Civile a Pizzolungo

Pubblicato: mercoledì, 5 luglio 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Il 6 Luglio 2017 alle ore 18.30 si terrà un convegno a conclusione del progetto “Al Riparo con la Legalità” presso il Parco della Memoria e della Coscienza Civile sito in Pizzolungo (Trapani).

Ad organizzare l'evento è l’Associazione di Promozione Sociale KIMERA, con sede legale in Via Salemi n.86, Trapani. Presidente l'Assistente sociale Francesca Billeci e Vicepresidente l'Assistente sociale Anna Rita Rosselli.

L'Associazione Kimera è stata costituita in data 25 febbraio 2016, a seguito dell’ammissione a finanziamento per la realizzazione del progetto “AL RIPARO CON LA LEGALITA’”, presentato in vista del Bando pubblicato dalla Regione Sicilia il 17 Giugno 2013 D.D.G. N.943 - Avviso Pubblico per la presentazione di progetti attuativi degli interventi 1, 2, e 3 delle Schede intervento “Giovani protagonisti di sé e del territorio (CreAZIONI giovani)” della Regione Siciliana - Linea 3 “Giovani e Legalità”.

Il progetto si è svolto in partenariato con il Ministero della Giustizia-Ufficio Servizio Sociale Minorile-Sezione distaccata di Trapani, l'Associazione Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie-Coordinamento di Trapani e l'associazione “Azione X”.

I destinatari, nonché protagonisti dell'intervento, sono stati dei minori sottoposti a procedimento penale o in situazione di devianza sociale, segnalati dall’Ufficio di Servizio Sociale Minorile - Sezione staccata di Trapani.

Programmate diverse attività laboratoriali ed esperenziali: laboratori di educazione alla legalità riflettendo su temi quali omertà, dignità e giustizia; laboratori psico-educativi finalizzati allo sviluppo di adeguate modalità relazionali, di autostima e di fiducia nell’altro e laboratori di cineforum come momento di riflessione di gruppo. La scelta delle attività esperienziali quali: percorsi itineranti presso i “luoghi della memoria” e i beni confiscati alla mafia recuperati e trasformati in strutture produttive; partecipazione a giornate della memoria, incontri e testimonianze con magistrati, familiari di vittime di mafia, testimoni di giustizia, operatori e forze dell’ordine; campi di formazione presso i beni confiscati e/o sequestrati, con l'obiettivo finale di sviluppare nei ragazzi un impegno per la legalità e dimostrare che ciò che la mafia ha sottratto alla collettività con violenza e intimidazione può essere restituito alla società civile, riappropriandosi del proprio territorio.

Al convegno relazioneranno oltre il Presidente dell'Associazione Kimera Francesca Billeci, l'assistente sociale Anna Rita Rosselli, la psicologa Valentina Maltese anche dei rappresentanti dell'associazionismo e delle istituzioni.

Letto 490 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>