Progetto “Spiagge pulite” anche nel pomeriggio.

Pubblicato: venerdì, 16 giugno 2017
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0

La pulizia delle spiagge anche nel pomeriggio a cura dei cittadini disoccupati che hanno già posizionato le passerelle in legno che consentono l’accesso in spiaggia a chi ha difficoltà di movimento: per intensificare il progetto “spiagge pulite” quest’anno l’amministrazione castellammarese ha previsto anche un turno pomeridiano per i quarantaquattro cittadini con disagio economico ai quali è stato affidato il servizio. Selezionati tramite bando in base a parametri come il basso reddito, gli anni di disoccupazione, i figli a carico e altri, i cittadini tra i 18 ed i 65 anni sono stati divisi in due turni: il primo, già avviato da giorni, si concluderà il 10 luglio quando l’altro gruppo di cittadini (14 donne e uomini e 2 autisti) sarà al lavoro per pulire le spiagge fino a settembre. «Il servizio spiagge pulite è essenziale e per questo annualmente miriamo a potenziarlo ed ampliarlo. Da quest’anno i lavoratori faranno un turno anche nel pomeriggio così da evitare l’accumulo di rifiuti nelle spiagge cittadine dove intervengono cioè la Plaja, Guidaloca, Mazzo Di Sciacca, Petrolo, Campana e Cala marina, ma è fondamentale la collaborazione dei cittadini  -afferma il sindaco Nicolò Coppola-. Il progetto ha una importante valenza sociale perché supporta i cittadini disoccupati e contemporaneamente garantisce la pulizia quotidiana di tutte le spiagge della città. I lavoratori, coordinati dal geometra dell’ufficio tecnico Vito Turriciano, svolgono un servizio che necessita però della collaborazione di tutti.Abbiamo pubblicato il bando ai primi di aprile così da essere pronti all’arrivo dei tanti visitatori per questo invitiamo tutti a non lasciare rifiuti disseminati nelle spiagge ma a raccoglierli e riporli negli appositi cestini o lasciarli in sacchi che saranno portati via dagli addetti al servizio spiagge pulite. Da giorni i lavoratori hanno anche ultimato la posa delle passerelle per consentire l’accesso in spiaggia ai disabili, sollecitata e seguita anche dal consigliere comunale Giovanni Ciufia. Adesso -conclude il sindaco Nicolò Coppola- stiamo valutando la possibilità di posizionare un’ulteriore passerella in legno in un’altra spiaggia cittadina». Da quest’anno i cittadini si occupano della pulizia delle spiagge dalle 6 alle 10 del mattino ma anche di pomeriggio dalle 17 alle 19 poiché lavorano 4 ore al giorno per complessive 160 ore ed un compenso di 800 euro. Per i 4 cittadini che utilizzano i mezzi comunali perché in possesso di una specifica patente per escavatori e simili, le ore lavorative sono 320 per un compenso totale di 1600 euro. I lavoratori hanno anche posizionato le passerelle per consentire l’accesso in spiaggia ai disabili: 3 sono state montate alla spiaggia Plaja ed una a Guidaloca.

Letto 1787 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>