Maxi-servizio di controllo del territorio nel centro cittadino di Mazara del Vallo

Pubblicato: sabato, 3 giugno 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo (Stazione di Mazara del Vallo e Aliquota Radiomobile), a seguito degli ultimi episodi di rapine in abitazione, hanno svolto nella giornata del 1 giugno un maxi-servizio di controllo del territorio nel centro cittadino - aree periferiche e quartiere di Mazara Due.

Tale servizio è stato svolto per contrastare il fenomeno dei reati contro la persona, del patrimonio.

I citati reparti dell’Arma, che hanno effettuato il servizio, all’esito dello stesso, hanno tratto in arresto per l’ipotesi di reato di rapina in abitazione, Di Pane Maurizio, mazarese 30 enne.

Durante tale attività, infatti, una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri, controllava nel pomeriggio di ieri Di Pane Maurizio mentre si aggirava frettolosamente a bordo di una bicicletta con fare guardingo per le vie di questo, i militari operanti insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo e dalle ferite riportate dallo stesso sul corpo, evidentemente procuratesi poco prima, hanno deciso di approfondire la vicenda.

Un’altra pattuglia dell’Aliquota Radiomobile che intanto era intervenuta proprio su un luogo di una rapina in abitazione, apprendeva come un cittadino 70 enne originario di mazara fosse stato vittima del triste episodio.

I successivi accertamenti hanno poi permesso di stabilire come il Di Pane si fosse reso responsabile di quella condotta delittuosa, Egli, infatti, aveva avuto poco prima una colluttazione con la vittima della rapina che aveva colto l’uomo rovistare nel garage della sua abitazione.

Di Pane, essendo stato scoperto dal proprietario di casa, al fine di guadagnarsi la fuga, estraeva dapprima una pistola, poi rivelatasi giocattolo, e poi un coltello all’indirizzo della vittima che fortunatamente riusciva a difendersi, disarmando anche il suo aggressore.

Data la gravità del fatto, le armi rinvenute sono state sequestrate e il Di PANE arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Trapani a disposizione della competente Autorità Giudiziaria .

Durante i servizi svolti nel fine settimana trascorso, invece, si è inoltre proceduto allo svolgimento di diversi posti di controllo sulle vie di comunicazione principali, identificando 100 persone a bordo di 80 veicoli: i militari dell’Aliquota Radiomobile hanno elevato diverse contravvenzioni al Codice della Strada, tra cui oltre 2000 euro nei confronti di due soggetti che stavano svolgendo l’illecita attività di parcheggiatori abusivi lungo il lungomare Mazarese ai quali è stata sequestrata anche la somma di denaro provento delle richieste di dazione di danaro.

Per tali episodi, infatti, i militari dell’Arma, hanno applicato le recenti norme legislative inserite nel Codice della Starda e che hanno modificato le precedenti disposizioni prevedendo sanzioni amministrative più severe che vanno dai 1000 ai 3500 euro.

Il servizio coordinato, che ha avuto riscontri positivi in termine di controlli sul territorio, verrà ripetuto nelle prossime settimane, al fine incrementare ulteriormente il contrasto ai reati contro la persona e il patrimonio sulla pubblica via (scippi, borseggi, rapine e furti), già diuturnamente svolto dalle pattuglie dell’Arma dei Carabinieri in servizio giornaliero.

Letto 760 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>