Donatori di organi anche nella nuova Carta d’Identità elettronica. Un atto di grande umanità e fratellanza.

Pubblicato: martedì, 16 maggio 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Dichiarare la propria disponibilità a donare gli organi e i tessuti sulla Carta d'Identità sarà possibile anche ad Alcamo, a sancirlo la delibera, approvata dalla giunta Surdi, con cui si certifica l'adesione del Comune di Alcamo al Progetto Carta d’Identità – Donazione Organi.

La donazione degli organo è, come già evidente nel termine donazione, un atto di umanità e di fratellanza contemporaneamente. Dichiaralo nel documento di riconoscimento è mettere nero su bianco la propria volontà ad aiutare gli altri, anche grazie all'entrata in operatività della nuova Carta d’identità elettronica, dove è prevista anche la facoltà del cittadino maggiorenne, di indicare il consenso o il diniego alla donazione organi e/o tessuti in caso di morte.

“La raccolta e l’inserimento delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi e dei tessuti al momento del rilascio o rinnovo del documento di identità, rappresenta un’opportunità per aumentare il numero delle dichiarazioni ed incrementare così, in modo graduale, il bacino dei soggetti potenzialmente donatori - afferma l’assessore ai servizi sociali del Comune di Alcamo, Nadia Saverino – l’iniziativa riveste un altissimo valore sociale e comporta benefici pratici di immediatezza operativa che deriveranno dallo stretto collegamento tra la banca dati comunale delle volontà manifestate positivamente alla donazione degli organi e dei tessuti in sede di rinnovo/rilascio della carta d’identità e la banca dati in possesso del CNT (CENTRO NAZIONALE TRAPIANTI) e delle sue diramazioni regionali (C.R.T.)”.

Letto 776 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>