Operazione “Visir”, il commento del segretario generale della Cgil Filippo Cutrona

Pubblicato: giovedì, 11 maggio 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

TRAPANI. Arriva il commento del segretario generale della Cgil di Trapani Filippo Cutrona a seguito dell'operazione dei Carabinieri “Visir” che ieri ha portato all'arresto di 14 fiancheggiatori del latitante castelvetranese Matteo Messina Denaro. "Il settore degli appalti pubblici e privati - spiega - continua a essere il centro degli interessi criminali della mafia e la principale fonte di business di Cosa nostra e dell'economia degli affiliati. Per scardinare un sistema che tiene in ostaggio una provincia, ostacolandone lo sviluppo economico e frenandone l'occupazione, è indispensabile vigilare attentamente anche sulle pubbliche amministrazioni facendo emergere eventuali connivenze e convergenze con il sistema mafioso”.

L'operazione “Visir” ha fatto emergere come al centro delle diatribe tra gli affiliati alla decina di Petrosino e Strasatti ci sarebbe stata anche la spartizione di appalti pubblici.

“La fitta rete che tutela gli affari del latitante Matteo Messina Denaro – dichiara il segretario Cutrona – dimostra, ancora una volta, la ramificazione della mafia nel territorio trapanese e i conseguenti interessi nell' imporre e dettare le regole all'interno dei settori economici e produttivi a scapito della crescita e dello sviluppo. L'auspicio a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori e dell'intera provincia – conclude - è che, dopo gli arresti dei fiancheggiatori che si susseguono da anni, il cerchio si chiuda con la cattura del latitante castelvetranese”.

Letto 565 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>