Bucca sulla polemica tra Massimo Fundarò e l’Istituto Piersanti Mattarella: “Fundarò chieda scusa”

Pubblicato: mercoledì, 3 maggio 2017
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il Presidente del Consiglio Comunale Domenico Bucca con una nota interviene sulla polemica nata durante la Giornata Ecologica tra Massimo Fundarò e la Dirigente dell’Istituto Piersanti Mattarella di Castellammare del Golfo Loana Giacalone, che all’ultimo minuto ha negato alla scuola la partecipazione all’evento.

“Impegnato per motivi professionali - dichiara Domenico Bucca - apprendo solo oggi della sterile polemica innescata da Massimo Fundarò con un becero attacco nei confronti della Preside dell’istituto Piersanti Mattarella, Loana Giacalone, alla quale esprimo la mia solidarietà e profonda stima per la professionalità e correttezza dimostrata anche in questa circostanza in cui non ha permesso la strumentalizzazione degli studenti.

Nella qualità di Presidente del Consiglio Comunale di Castellammare del Golfo e di genitore di un’alunna frequentante l’istituto superiore Piersanti Mattarella, definisco inaccettabili gli attacchi gratuiti e strumentali di Massimo Fundarò nei confronti di una degna rappresentante dell’istituzione scolastica di Castellammare. Fundarò, anche in quanto ex deputato nazionale, dovrebbe chiedere scusa e rendersi conto di non potersi permettere di attaccare una rappresentante dell’istituzione scolastica con illazioni. E’ chiaro – sottolinea Bucca - che la presa di posizione della preside Giacalone è scaturita solo ed esclusivamente da un comportamento scorretto dello stesso Fundarò. Ringrazio la Preside per la posizione assunta a tutela dell’istituzione scolastica cittadina e dei suoi studenti e La invito a proseguire nel lavoro professionale e corretto avviato. Ritengo – conclude - che l’ex deputato Massimo Fundarò addurrà come motivazione per questa mia presa di posizione la circostanza che mia figlia è studentessa del liceo classico di Castellammare e non i reali motivi per i quali il suo comportamento è da definire inaccettabile. Ribadisco la mia solidarietà alla preside Loana Giacalone.”

Letto 1710 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>