Responsabile di un furto in Romania, la Polizia di Marsala arresta un pregiudicato

Pubblicato: lunedì, 13 marzo 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Durante lo scorso fine settimana, la Polizia di Stato di Marsala, in distinte attività, ha tratto in arresto due pregiudicati di questo centro, entrambi gravati da pregiudizi di polizia per reati di natura predatoria. Infatti, nella giornata di venerdì, gli agenti del Commissariato di P.S. di Via Verdi hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Palermo, nei confronti di BOJIAN David, pregiudicato rumeno di anni 25. Detto provvedimento scaturisce da precedente mandato di arresto europeo, spiccato dalle Autorità rumene dopo che il predetto, nel novembre del 2010, si era reso responsabile, a Barlad (Romania), del reato di rapina impropria. L’uomo, che annovera anche precedenti per ricettazione e guida senza patente e che si trovava già sottoposto agli arresti domiciliari per la medesima rapina, è stato prelevato presso la sua abitazione, condotto presso gli Uffici del Commissariato, e, successivamente, associato alla Casa Circondariale di Trapani, ove dovrà scontare una pena di anni 2 di reclusione. Analogamente, nella giornata di sabato, gli agenti del Commissariato di P.S. hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo, nei confronti di MARASCO Alessandro, di anni 19, per una serie di reati da questi commessi in Mazara del Vallo quando lo stesso era ancora minorenne. Infatti, tra il novembre del 2011 e l’aprile del 2012, il giovane si era reso responsabile di una serie di reati quali furti, lesioni aggravate, resistenza a pubblico ufficiale e furto in abitazione, destando particolare allarme sociale in quel centro e rendendo più volte necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine. Dopo gli adempimenti di rito, il giovane è stato condotto presso il carcere minorile di Palermo, ove dovrà scontare la pena di anni 1 e mesi 8 di reclusione.

Fonte: Comunicato

Letto 677 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>