Corsa alle regionali 2017, raccolta firme per Nello Musumeci a Castellammare del Golfo

Pubblicato: venerdì, 10 marzo 2017
Vota l\'articolo
7
Vota l\'articolo
3

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. In vista delle imminenti primarie per la corsa alle regionali 2017, nei prossimi giorni sarà istituto, nel centro storico di Castellammare del Golfo, un centro di raccolta firme a sostegno della candidatura del leader di “Diventerà Bellissima” On. Nello Musumeci, già deputato uscente e Presidente della commissione antimafia all’ARS.

Dopo una serie di incontri organizzativi il segretario cittadino del movimento “Diventerà Bellissima” Giovanni D’Aguanno, già componente del tavolo tecnico provinciale di Trapani del movimento, ha avuto il via libera a procedere all’avvio delle attività inerenti le primarie nella città di Castellammare, primarie che contemporaneamente saranno avviate in tutta la Sicilia al fine di quantificare le 7500 adesioni necessarie ad attuare il progetto politico “che si spera porti ad un risultato unitario di una coalizione omogenea contro il governo Crocetta ove non ci soffermiamo a fare un bilancio di massima.”- spiega il segretario Giovanni D’Aguanno - Questo per il semplice fatto che un bilancio politico lo si fa riguardo un governo e in positivo se questo ha lavorato bene e in negativo se esso ha lavorato male, ma quando un governo non c’è o è azzardato e per giunta con i metodi dell’attuale governatore, allora esso non esiste. Esiste invece solo uno stato di “limbo virtuale” non giudicabile”.

Inoltre il Segretario cittadino Giovanni D’Aguanno coglie l’occasione per esprimere il sostegno incondizionato da parte sua, del direttivo e dei tesserati tutti, all’On Musumeci riguardo l’ultima vicenda di pochi giorni fa: “assieme ad altri colleghi deputati è stato oggetto di un attacco mediatico e riguardo al quale, in conferenza stampa del 03/03/2017 su Blog Sicilia ha detto la sua sul caso affermando: “in Sicilia – si legge su Blog Sicilia - c’è da qualche anno un pericoloso sistema di potere politico nelle mani di quattro, cinque personaggi, che in alcuni casi godono di particolari coperture. E questo sistema comprende al suo interno anche l’attuale presidente della Regione, Crocetta, che non è il regista ma è il beneficiario perché garantisce il sistema di potere con l’esercizio del suo ruolo, un esercizio assolutamente e totalmente deviato”.

“Il ragionamento dell'onorevole Musumeci, totalmente condivisibile, sull'esistenza di una cosiddetta "politica inquisitoria" – conclude D’Aguanno - sembra adattarsi purtroppo anche a qualche altra vicenda accaduta in un passato non troppo recente, confermando una gestione della cosa pubblica da parte della politica sinistroide siciliana con metodi di "bassa lega". Nell’auspicio di tempi migliori nella politica siciliana e sostenendo sempre con incondizionata fiducia il nostro Presidente Musumeci ad andare avanti esprimiamo un ‘Ad Maiora semper’!”

Letto 3092 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>