“Facciamo la Differenza” banchetto informativo e “critico” del PD di Alcamo sulle nuove modalità di raccolta dei rifiuti

Pubblicato: venerdì, 17 febbraio 2017
Vota l\'articolo
5
Vota l\'articolo
0

Il Circolo del Partito Democratico di Alcamo interviene criticamente sulla questione raccolta dei rifiuti, in particolare sulle nuove modalità di raccolta.

Nasce da questo l'iniziativa dello stesso partito denominata "FACCIAMO LA “DIFFERENZA”, che si terrà domenica 19 febbraio 2017 dalle ore 11:00 alle 13:00 e dalle 18:00 alle 20:00 in Piazza Ciullo. Si tratta di un banchetto informativo e di distribuzione simbolica di sacchi biodegradabili.

Questo gesto simbolico fa capire che il giudizio del PD sulle nuove modalità è critico, anche se, in un comunicato dello stesso partito, si sottolinea che si basa su principi condivisibili. Ciò che il circolo alcamese critica all'Amministrazione è il "prendere provvedimenti nei modi sbagliati, senza garantire prima dell’entrata in vigore di un provvedimento un’adeguata copertura del servizio".

Nello stesso comunicato si elenca ciò che il Partito Democratico di Alcamo chiede alla giunta Surdi:

"- Maggiori dettagli sulle corrette modalità di differenziazione dei rifiuti: che l’amministrazione, in futuro, preveda in anticipo una campagna informativa con modalità che raggiungano tutti i cittadini, come potrebbero essere spot pubblicitari, affissione di manifesti, incontri esplicativi per i diversi provvedimenti che saranno attuati in modo da raggiungere in tempi utili la cittadinanza; - Assistenza alle fasce meno abbienti in merito alla distribuzione di sacchetti biodegradabili: che sia l’ente Comune, nell’ottica di un incremento della differenziata, a caricarsi il costo e la distribuzione dei sacchi biodegradabili istituendo uno o più centri di distribuzione; - Dotare gli spazi pubblici di appositi contenitori per la raccolta differenziata: che l’ente Comune si adoperi a fornire gli spazi pubblici di appositi contenitori per la raccolta differenziata, poiché in molti punti della città si trovano contenitori unici che non permettono di effettuare correttamente la differenziazione dei rifiuti; - Agevolazioni per gli esercizi commerciali in seguito all’aumento dei costi per l’acquisto di piatti e bicchieri compostabili: sarebbe stato auspicabile che l’amministrazione nel prevedere l’obbligo di utilizzo di bicchieri e piatti di carta per le utenze commerciali che operano nel settore della ristorazione avesse concordando, dopo aver ascoltato e incontrato le parti interessate, un incentivo o una sgravio per gli esercenti da almeno una parte delle tasse di competenza comunale; Questi nuovi provvedimenti più che alimentare e incoraggiare la differenziata stanno a nostro avviso spingendo i cittadini a raggirare il sistema causando l’insorgenza, in alcuni luoghi poco controllati, di discariche abusive".

Abbiamo raggiunto la Segretaria cittadina del PD, Giulia Calvaruso, per una breve dichiarazione: "Con questa iniziativa vogliamo dare voce a quella parte di cittadinanza che risulta lesa dalla nuova ordinanza. Non ci facciamo quindi promotori di una mera critica sterile, poiché condividiamo certamente lo spirito con cui è stata emanata tale ordinanza, ma proponiamo all'amministrazione interventi che possano migliorare la qualità del servizio di raccolta dei rifiuti e non incidere sulle finanze, già provate, dei cittadini alcamesi".

"Il nostro  - continua Calvaruso - sarà quindi un gesto simbolico a dimostrazione del fatto che risulta necessario accompagnare la cittadinanza durante il percorso che porta al corretto smaltimento dei rifiuti piuttosto che porla come una gravosa imposizione".

Letto 1751 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>