Canile abusivo a Marsala. Condizioni penose per i poveri “ospiti”

Pubblicato: mercoledì, 15 febbraio 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
Immagini di repertorio

Immagini di repertorio

I poveri "ospiti" non vivevano in condizioni tali da mantenere buona la loro salute. Non parliamo di essere umani, ma di cani vittime dell'incuria umana. La struttura in cui erano "ospiti" è un canile privato abusivo, scoperto e sequestrato dalla Guardia di finanza della Procura di Marsala, coadiuvata dai veterinari dell'Asp di Trapani e dalle Guardie per l'ambiente della Regione siciliana. La struttura ospitava 23 cani, alcuni lasciti furi non protetti dalle intemperie e altri rinchiusi in piccole stanze, inoltre le cucce molto fatiscenti. A gestirla sarebbe stato un uomo di 60 anni, originario di Salemi. Il rifugio era privo di autorizzazione sanitaria, anche perché realizzato nei pressi di un centro abitato.

Letto 512 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>