Calatafimi Segesta “Città Presepe”, grazie alle associazioni

Pubblicato: sabato, 14 gennaio 2017
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

Calatafimi Segesta per le festività  natalizie è diventata una "città presepe" grazie all'operato delle associazioni di volontariato, per questo il Sindaco di Calatafimi Segesta dott. Vito Sciortino e l’Amministrazione Comunale hanno inviato un comunicato-lettera per ringraziarle:

Sciortino"Il Sindaco di Calatafimi Segesta dott. Vito Sciortino e l’Amministrazione Comunale ringraziano tutte le Associazioni di volontariato che a vario titolo, pur in assenza di una concreta prospettiva di qualsivoglia sostegno economico, hanno reso possibile rendere la nostra Città un importantissimo polo di attrazione per migliaia di visitatori nel corso delle recenti festività natalizie, facendole meritare l’appellativo di “CITTA’ DEI PRESEPI” o, se preferite, “LA CITTA’ PRESEPE”, come da taluni definita.

In particolare non si può disconoscere il grande impegno dell’Associazione CALATAFIMI E’, che anche per quest’anno ha stupito tutti per le innovative realizzazioni all’interno del “Presepe Vivente”, meta privilegiata dei forestieri che durante le feste hanno invaso la Città.

Interessante anche lo scenario preparato dalla Pro-Loco con le iniziative a concorso “Natale nei quartieri” e “Presepe in famiglia”, che hanno coinvolto centinaia di cittadini e risvegliato l’antico senso delle piccole comunità tipico dei quartieri di una volta. Pregevoli allestimenti curati dalla stessa Associazione nella via Marconi e nella piazzetta Beato Arcangelo, dove è stato curato l’addobbo piuttosto particolare di un albero di natale che, purtroppo, ha registrato un epilogo piuttosto spiacevole: qualche balordo ha ritenuto di mettere in atto un’azione degna di una mente davvero sopraffina: ha rubato buona parte degli addobbi!! Con grande signorilità l’instancabile presidente Nuccia Placenza ha ritenuto di dover minimizzare sull’accaduto. In effetti, l’oggetto della refurtiva è di ben poco valore, ma il gesto in sé fa tanto male alla nostra intera Comunità che ha espresso il massimo sforzo per creare quell’atmosfera di festa di cui certamente ha beneficiato anche quel povero disgraziato che ha sottratto un bene che, nel momento stesso in cui l’Associazione lo aveva creato per gli altri, era già patrimonio dell’intera Città. Un ringraziamento all’Associazione dei “Presepi in 500” che anche quest’anno ha allestito una mostra che tantissimi visitatori hanno definito semplicemente “unica”. E proprio questa è la sua caratteristica: l’essere unica nel suo genere in tutta la nostra nazione. Bravi!!

Grazie anche all’Associazione “Segesta nel Sogno”, che ci ha deliziato con la sua iniziativa “La via dei Presepi, tra sacro e tradizioni”, sostenuta anche dall’Istituto Comprensivo Vivona, dalla Parrocchia San Silvestro Papa, dall’IPASS Saccaro e da privati cittadini e commercianti che hanno offerto il loro generoso contributo personale (anche con la disponibilità dei locali) per mostrare una Città diversa sotto una luce particolare, quella del Natale. Presepi di pregevole fattura disseminati lungo tutto il percorso che il visitatore ha potuto gustare: da quello realizzato dall’Associazione “Simona Genco onlus” (che ha pure promosso una degustazione di panettoni prodotti da artigiani locali) a quello dell’Associazione “Giovanni Paolo II”, per proseguire con quello di grande effetto realizzato all’interno della Chiesa dell’Addolorata (c.d. “chisiedda”) da Rosario e Martina Taranto e quello dell’Associazione “Ciccio Garibaldi”.

Oltre le Associazioni prima citate (mi scuso in anticipo se posso averne dimenticato qualcuna), il mio grazie va a tutte le persone che a vario titolo hanno sentito una forte motivazione interiore nel voler cogliere l’occasione del Natale per promuovere l’immagine della nostra amata Città, che non si rassegna all’immobilismo e che vuole ogni giorno di più rendersi protagonista positiva e propositiva nel tempo e del territorio di riferimento.

Con affetto e stima. Vito Sciortino, Sindaco".

Letto 2175 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>