Il “Caso” Pino Maniaci arriva fin negli Stati Uniti. Ingroia: ““C’è voluta la CNN per ricordare che in Italia sta per cominciare un processo surreale”

Pubblicato: martedì, 27 dicembre 2016
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
1

Il "Caso" Maniaci arriva fin negli Stati Uniti, a parlarne la CNN

pino_maniaci“C’è voluta la CNN per ricordare che in Italia sta per cominciare un processo surreale - affermano Ingroia avvocato di Maniaci - come quello a carico di un giornalista coraggioso come Pino Maniaci".

"Pur avendo milioni di notizie da dare. - continua Ingroia - la più grande TV del mondo ha deciso di raccontare con un lungo articolo sulla homepage del suo sito internet la storia di un’indagine basata sul nulla, costruita dalla Procura di Palermo su accuse infondate o su fatti per i quali Maniaci ha fornito ampia e puntuale spiegazione”. Antonio Ingroia è difensore, con l’avvocato Bartolomeo Parrino, di Pino Maniaci.

“Dovrebbe far riflettere – aggiunge - com'è stato trattato il caso in Italia, dove la gran parte della stampa ha già processato e condannato mediaticamente Maniaci, con superficialità e approssimazione, dando per certa la tesi della Procura. Una dimostrazione di sconcertante conformismo, un conformismo confermato anche dalla reazione di alcuni organi di stampa nazionali, subito pronti a criticare la CNN con l’accusa di aver dimenticato di dare la notizia dell’uccisione dei cani di Maniaci e della reazione che Maniaci ebbe. Una circostanza non rilevante ai fini del processo e di cui comunque Maniaci ha ampiamente dato spiegazione nelle sedi opportune.

Ma tant'è – conclude Ingroia – c’è chi ha già emesso la sua sentenza e non vuole sentirsi dire che forse si è sbagliato”.

Fonte: Comunicato

Letto 1967 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>