Associazione Strada del Vino Alcamo DOC: Alcamo va, Camporeale resta

Pubblicato: domenica, 18 dicembre 2016
Vota l\'articolo
7
Vota l\'articolo
1

strade del vino alcamoAssemblea dei soci dell'Associazione Strada del Vino Alcamo DOC post "fuoriuscita" del Comune di Alcamo dalla stessa. E' avvenuta presso la sede della Strada del Vino Alcamo Doc e si è deciso il rinnovo delle cariche. Ecco da chi sarà composto il nuovo consiglio di Amministrazione: Laurent de La Gatinais - Tenute di Rapitalà - Presidente; Giuseppe Aleccia – “Le Delizie” - Vice- Presidente; Francesco Amato – Comune di Camporeale – Consigliere; Vito Vallone – Antico Frantoio Vallone – Consigliere; Enrico Adragna – Azienda BioViola – Consigliere; Il Collegio dei Sindaci sarà composto: Vincenzo Adamo – Azienda Agr. Adamo bio; Presidente, Rosario Triolo – Aziende Terre di Gratia – Componente.

Hanno partecipato all’assemblea rappresentati della giunta del comune di Alcamo,  e nella stessa si è "preso atto della fuoriuscita del Comune di Alcamo dall’associazione stessa" e la rinnovata adesione del Comune di Camporeale.

Di seguito una sintesi della storia dell'associazione e alcune sue iniziative:

La Sede legale e operativa dell’Associazione si trova nel centro storico di Alcamo, nel Corso VI Aprile n. 7. E’ stata la prima in Sicilia a costituirsi nel luglio del 2000 l’Associazione “Strada del vino Alcamo Doc”, al fine di valorizzare la capacità di attrazione del territorio e delle sue risorse storico-culturali, naturalistiche ed ambientali in relazione ai percorsi della Strada del vino e di valorizzare e promuovere in senso turistico le produzioni vitivinicole, le attività agroalimentari di qualità e le specialità enogastronomiche del territorio. L’Associazione opera in armonia con le linee guida della legge regionale 2 agosto 2002, n. 5 che disciplina la realizzazione delle strade e delle rotte del vino in Sicilia e che individua le “Strade” come “itinerari turistici lungo i quali insistono vigneti, cantine di aziende agricole, enoteche, musei della vite e del vino, centri di informazione e accoglienza, aziende specializzate in produzioni tipiche e di qualità, strutture turistico ricettive, valori naturali, culturali ed ambientali”. Il turismo rurale in generale ed il turismo enogastronomico in particolare sono caratterizzati, infatti, da forti motivazioni culturali e dall’alto livello di conoscenza e di informazioni del turista interessato ai percorsi del vino e della gastronomia tipica. A tal fine l’Associazione “Strada del vino Alcamo Doc” promuove, per suo statuto, una serie di percorsi turistici alternativi in un’area ad alta vocazione vitivinicola caratterizzata dalla presenza di cantine, da produzioni gastronomiche tipiche nonché da attrattive naturalistiche-ambientali, archeologiche e storico-culturali particolarmente significative ai fini di una offerta turistica integrata. La Strada del vino dell’Alcamo Doc si snoda nel comprensorio di sei comuni: Alcamo, Castellammare del Golfo, Calatafimi, Segesta, Scopello e Camporeale. La combinazione d’insieme, nelle terre dell’Alcamo Doc, fra natura, cultura e prodotti tipici, offre uno splendido esempio di turismo enogastronomico di qualità, inteso come modo con il quale ognuno potrà arricchire i propri interessi culturali. L’Associazione contribuisce e si impegna in molteplici attività quali: lo sviluppo economico locale e lo sviluppo sostenibile, favorendo la permanenza degli agricoltori nelle zone rurali, l'integrazione di nuove imprese e servizi e la concertazione tra gli interessi; l'offerta turistica integrata, basata sulla qualità del territorio, dei prodotti locali e tradizionali e dei servizi; la cooperazione tra le varie aziende, per predisporre progetti di carattere collettivo; il rapporto tra i produttori e gli enti pubblici e strumentali competenti per una sempre maggiore tutela della qualità dei prodotti e delle risorse ambientali, paesaggistiche, urbanistiche, artistiche e storiche dei territori; l'adozione di strumenti urbanistici appropriati alle caratteristiche dei territori delle Città del Vino; il rapporto con le altre associazioni che, sul territorio regionale, operano in favore della qualità delle produzioni e del territorio; l’introduzione dell’innovazione tecnologica presso le aziende del territorio operanti nel settore delle produzioni prodotti tipiche e dell’enoturismo L’Associazione realizza e sostiene: servizi e reti di informazione e comunicazione innovativi per aumentare la qualità delle relazioni ed una corretta competitività dei sistemi territoriali; progetti di sviluppo ed etici per la qualificazione dei territori, il rafforzamento della coesione sociale, con opportuni strumenti operativi, finanziari e fondi; la ricerca e l'attività di studio, la formazione e la promozione di iniziative culturali di concerto anche con istituzioni culturali e scientifiche; iniziative in favore della definizione e dell'assunzione da parte dei Comuni di competenze strategiche nel governo del territorio, dei servizi e dello sviluppo locale, sulla base del principio di sussidiarietà; iniziative per la rimozione delle barriere oggi esistenti all’introduzione delle tecnologie delle comunicazioni e dell’informatica nei territori rurali; Molti i progetti realizzati o in corso di attuazione e numerose le collaborazioni con enti ed istituzioni per la realizzazione di manifestazioni ed eventi che mirano alla valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici di qualità.

Alcune Iniziative e manifestazioni ricorrenti

Calici di Stelle, la più grande festa all’aperto dedicata al vino che coinvolge, in contemporanea, migliaia di persone e turisti che animano le piazze e i centri storici di centinaia di Città del Vino in tutta Italia il 10 agosto, la notte di San Lorenzo; la manifestazione è realizzata in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino. Ogni anno ha coinvolto oltre 200 comuni con oltre 700.000 presenze. Auto & Doc , ormai ha raggiunto la XII edizione. La manifestazione promossa dall’Associazione Strade del Vino dell’Alcamo DOC insieme alla Scuderia del Castello. Le prestigiose vetture sfilano nella suggestiva cornice della provincia di Trapani, nel territorio vocato per tradizione e cultura alla viticoltura, elemento essenziale di un nuovo turismo legato alle eccellenze ambientali ed enogastronomiche. Le splendide auto d’epoca, incorniciate ora dal suggestivo sfondo del Mar Tirreno, ora da elementi architettonici che in questo territorio pressoché agricolo hanno caratterizzato la storia di questi luoghi, guidano lungo un itinerario di grande interesse. Le tappe della gara si alternano tra i castelli d’epoca medievali (ma sorti da insediamenti arabo-normanni) di Alcamo, Castellammare fino al palazzo dei principi di Lampedusa e le cantine più prestigiose e rappresentative del territorio dove degustare quei prodotti che meglio esprimono la tipicità dell’isola. Festa dell’Uva siamo giunti alla III edizione. L’Associazione Strada del Vino Alcamo DOC con i Cavalieri del Mito e della Storia, hanno organizzato negli ultimi anni in concomitanza dell’evento più rinomato delle Città del Vino che si tiene in molti comuni d’Italia in occasione della notte di San Lorenzo. La presenza di tale evento in una località affascinante, quale il Castello di Modica sede della costituenda Enoteca Regionale e nelle vie del centro storico di Alcamo, sicuramente è l’occasione per la promozione del territorio a denominazione d’origine oltrechè dei prodotti tipici locali. Nelle diverse edizioni, sono state previste delle rappresentazioni di antichi mestieri, la rievocazione della vendemmia, della pigiatura, una sfilata in costumi dell’epoca dei primi del novecento, il tutto in presenza delle maestranze rappresentative delle zone rurali ed i carretti storici della civiltà contadine.

Itinerai Turistici, progetto realizzato, con il GAL di Castellammare del Golfo, dove sono stati previsti degli itinerari nei quali i turisti possono visitare in Bici, in Quad o accompagnati con un Pulmino, le strade dell’Alcamo DOC. Nel corso delle ultime stagioni sono stati avviati, su richiesta degli alberghi della fascia costiera, i percorsi che hanno visto l’interesse da parte dei turisti a visitare le aziende vinicole dell’entroterra dell’Alcamo DOC. Su questo punto l’Associazione si sta impegnando ad incrementare il flusso dei visitatori che dal mare si spingono verso la campagna. E’ ovvio che su questo punto lo sforzo deve essere corale, sia da parte degli Enti pubblici che dei privati. Cous cous fest, Cous Cous Fest" , la rassegna gastronomica culturale che ha imposto San Vito lo Capo all'attenzione dell'intero Mediterraneo. Chef di tutti i Paesi, in cui si consuma il tradizionale cous cous, si confrontano in una gara in nome della pace. Il paese per quattro giorni si trasforma in un "villaggio" dove gustare il cous cous, bere il vino rosso e bianco delle campagne trapanesi. Laboratori del Gusto riservati agli operatori ed i giornalisti specializzati, dibattiti e concerti completano il programma. E’ una manifestazione ormai conosciuta in tutto il mondo.

Novello Day Negli anni è stata realizzata un’iniziativa molto interessante per il territorio a cui l’Associazione contribuisce operativamente. E’ organizzata dal Comune di Camporeale con il concorso delle nove aziende più significative di quell’area, realizzando una vetrina che si è arricchita della degustazione di quei vini (anche non novelli) che hanno contribuito a fare di questo angolo di Sicilia un “terroir “d’elezione.

Partecipazione al Vinitaly, una delle manifestazioni più importanti del vitivinicolo mondiale. E’ una Fiera internazionale che ormai è diventata un evento ricercato da tutte le aziende che producono vino. Come associazione in collaborazione della federazione regionale delle SdV abbiamo consentito alle piccole aziende del territorio ad essere rappresentate in questo importante evento.

BIT, Borsa Internazionale del Turismo, una delle manifestazioni più importanti del settore turistico. E’ una kermesse che diventa punto di riferimento per il settore grazie alle numerose iniziative che coinvolgono ormai 365 giorni l’anno e si rivolgono sia agli operatori del settore che gli utenti finali.

Vino e cultura, iniziativa dell’ Associazione Strada del Vino Alcamo Doc in collaborazione con il Centro Studi Don Rizzo che ha realizzato otto incontri con scrittori di fama nazionale tra cui Stefano Benni, Marcello Fois, Ornella Fiorentini, Davide Camarrone.

Colori & Sapori d’Occidente, la Fiera turistica enogastronomica in cui sono state registrate 5mila presenze tra visitatori e operatori dei vari settori. La manifestazione che mira a valorizzare e promuovere il territorio e i suoi prodotti tipici, con la presenza di circa 80 stands, auditorium per incontri e conferenze, un’area Stampa per i giornalisti ospiti, spazio per il ricevimento, più punti d’informazione e tutti i servizi necessari. Parteciperanno produttori e aziende provenienti da tutta la Sicilia ma anche da altre regioni italiane (Marche, Campania, Piemonte) e paesi esteri (Spagna, Russia, Paesi del Nord Europa), società Alberghiere, Agriturismi, Case vacanze, Agenzie di viaggio, Ristoratori, Pasticcerie, Produttori olivicoli, Aziende vitivinicole e artigianali.

Bando Giovani Protagonisti, Bando di consorso del Dipartimento della Gioventù, attraverso il Fondo delle Politiche giovaniliche ha il fine di promuovere progetti volti a sostenere la creatività ed il protagonismo giovanile, a sviluppare la cultura del merito e dell’eccellenza tra le giovani generazioni ed a favorire la partecipazione attiva alla vita sociale, culturale ed economica della comunità. Progetto DIVIN: continua l’azione della SdV dell’Alcamo DOC per la valorizzazione del Vigneto del territorio. Il progetto DIVIN, finanziato dalla Commissione Europea è stato coordinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (IAMC-CNR-IBBR) e coinvolge l'Associazione “Strada del vino Alcamo Doc oltreché Centri di Ricerca della Tunisia e dal Ministero dell’Agricoltura del Governo Tunisino. Si tratta di una prodigiosa opportunità per potenziare e valorizzare le eccellenze in campo vitivinicolo e per consolidare la collaborazione tra Italia e Tunisia sulla produzione di vini di qualità e sul lancio di itinerari enoturistici che mettano in dialogo permanente le due sponde del mediterraneo. I benefici del progetto ricadranno anche su tutti i territori dell'area di cooperazione in quanto, nella parte finale del progetto verranno sviluppate azioni di marketing congiunte, per la valorizzazione dei vitigni autoctoni e l'ampliamento delle esperienze delle "strade del vino" per creare itinerari turistici tematici.

“WI.DE. Wine Development Alcamo doc” Obiettivo del presente progetto è quello di predisporre un intervento formativo che permetta agli imprenditori vinicoli di Alcamo di elevare le proprie competenze e professionalità, in stretta connessione con l'innovazione tecnologica, organizzativa e di mercato. Infatti accade spesso che all'eccellenza della produzione di vini non corrisponda un'adeguata professionalità e competenza in fatto di promozione e commercializzazione. L’iniziativa progettuale vuole allora colmare le lacune attualmente esistenti dal punto di vista formativo, predisponendo un intervento innovativo nell'ambito del marketing per le aziende vitivinicole che permetta di formare una classe imprenditoriale dinamica, orientata al mercato e all'esportazione dei vini, per consolidare ruoli e risultati già ottenuti, ma anche per conquistare nuove posizioni.

Fonte: Comunicato

 
Letto 3187 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. Il Regista ha detto:

    L’associazione Strada del Vino Alcamo DOC, ha fatto tanto ma potrebbe fare ancora di più, è una buona idea che va sostenuta, PECCATO che il comune di Alcamo se ne esce, questi dicno sempre NO, NO, NO, NO, ogni tanto bisogna pure valutare e dire quanche SI.

  2. matteo ha detto:

    PER QUALE MOTIVO IL COMUNE DI ALCAMO E’USCITO DALL’ALCAMO DOC? SEMBRA UN CONTROSENSO VISTO CHE CI FREGIAMO DEL TITOLO DI CITTA’ DEL VINO.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>