CORTIAMO 2016 ecco il vincitore e gli altri premiati (VIDEO)

Pubblicato: lunedì, 12 dicembre 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

cortiamo-100-poster_flashCome da tradizione negli ultimi anni, la Spagna si aggiudica i premi più importanti a CORTIAMO, il concorso internazionale per cortometraggi organizzato dal circolo di cultura cinematografica di Alcamo, giunto quest’anno alla sua undicesima edizione.

Ha vinto “Flash” di Alberto Ruiz Rojo, quarto regista spagnolo ad aggiudicarsi l’ambito trofeo in undici edizioni.

Una storia poetica dal retrogusto amaro che sottolinea l’incomunicabilità e l’incapacità di amare in una società sempre più frenetica e poco incline agli autentici rapporti umani.

Un film tecnicamente perfetto con una regia impeccabile e una scelta di inquadrature e tempi assolutamente di rilievo. Un film molto “scritto” a partire dal soggetto e dallo storyboard.

 La Spagna è il paese con più concorrenti a Cortiamo (quest’anno anche più dell’Italia) e in cui sono situate le due piattaforme telematiche utilizzate dai registi a livello mondiale per inviare i loro lavori. Questo grazie a un saggio utilizzo di fondi comunitari nel campo della cultura e delle comunicazioni.

Quest’anno sono stati 29 i paesi partecipanti e, nel corso della cerimonia di premiazione ci sono stati centinaia di contatti spagnoli a seguire la diretta streaming e grande è stata l’eco nei social spagnoli per l’esito della manifestazione.

 Annuncio vincitori

Vince l’11° edizione di Cortiamo il cortometraggio “Flash” del regista spagnolo Alberto Ruiz Rojo.

Motivazione della giuria:

L’opera, in solo 7 minuti, racchiude la vicenda psicologica e nostalgica del protagonista che cerca di comunicare alla sua amata il suo sentimento senza riuscirci completamente. Emerge il sapiente utilizzo della macchina da presa nella gestione dei piani e dei campi durante tutta la narrazione della storia; si denota un preciso storyboard seguito dal regista per la realizzazione dell’opera. Nulla è lasciato al caso, ogni dettaglio nella fotografia è ben curato ed il ritmo è incalzante. Non sono presenti dei dialoghi, solo la musica ed i rumori in presa diretta guidano i nostri occhi allo scorrere delle immagini. Lo spettatore attende il lieto fine dopo il loro incontro, ma rimarrà sorpreso poichè tragicamente l’avverso destino condannerà il protagonista alla solitudine.

La giuria dell’11° edizione di Cortiamo ha deliberato anche una menzione speciale per il cortometraggio “Renovable” degli autori spagnoli Jon Garano e Jose Mari Goneaga per essere riusciti a coinvolgere emotivamente lo spettatore, trasportato nell’opera della storia umana di due ex innamorati che si incontrano per caso nel luogo di lavoro, dopo molti anni dalla loro separazione. Le battaglie sull’energia rinnovabile ed i sentimenti di rimorsi si mescolano in un vortice di esplosione della protagonista che non resiste a trasgredire la sua professionalità di traduttrice. Nel finale l’ex compagno intuisce che le stava comunicando direttamente il suo malessere, ma avendo optato per la lingua basca non l’ha ascoltata e le chiede spiegazioni. Rabbia ed ironia sono i fili conduttori di tutta l’opera dei registi spagnoli.

Il premio del pubblico è andato a INDIOS Y VAQUERO di Emilia Ruiz (Spagna) che si è anche aggiudicato il premio parità di genere – Comune di Alcamo

CORTIAMO2016 (undicesima edizione) è stato organizzato dal circolo di cultura cinematografica “Segni nuovi”, quest’anno in collaborazione con il cinecircolo “Alcamo Doc” appena nato e che si occuperà di promozione del mondo dei documentari con particolare riferimento al nostro territorio.

299 cortometraggi in concorso da 29 paesi arrivati tramite le piattaforme internazionali riservate agli operatori del settore – Il paese da cui provengono la maggior parte dei lavori non è l’Italia ma bensì la Spagna - i concorrenti più lontani hanno partecipato da Nuova Zelanda, Argentina, Venezuela, Thailandia e Cina.

Selezione ufficiale

VINCITORI DELLE SEZIONI SPECIALI

Proiezioni Sabato 10/12/2016 – ore 19:00

Sala della Comunità Giovanni Paolo II – Corso VI Aprile 185 - Alcamo (TP)

Animazione

Vincitore: MITU di Simon Acosta (Colombia)

Secondo classificato: CARTAS di David Mussel (Brasile)

Terzo classificato: ROGER di Martí  Montañola Vilet (Spagna)

Cortissimi

FEARDOM di Pablo Muñoz  (Spagna)

Premio per la parità di genere – Premio Comune di Alcamo

INDIOS Y VAQUERO di Emilia Ruiz (Spagna)

Documentari – Premio “Alcamo DOC”

OVUNQUE PROTEGGI di Massimo Bondielli (Italia)

Corti e Diritti - Premio casa editrice "ernestodilorenzo"

TRACK di Reza Golchin (Iran)

Videoart

JAZZ ORGIE di Irina Rubina (Russia – Germania)

Scuole medie

IO/ME di Stefano Rolando (Scuola media di Varzo – VB)

Giovani (under 25) - Premio ACEC

ASOMATE A LA VENTANITA di Tito D'Aloia Galante (Venezuela)

CORTOMETRAGGI SELEZIONATI PER IL CONCORSO PER IL MIGLIOR FILM

Proiezioni Domenica 11/12/2016 – ore 19:00

Sala della Comunità Giovanni Paolo II – Corso VI Aprile 185 - Alcamo (TP)

In ordine alfabetico

AUPA DELIBES ! Daniel  Rivas Pacheco (Spagna)

ETUDE DE CAS Archibald Martin (Francia)

FLASH Alberto Ruiz Rojo (Spagna)

INDIOS Y VAQUERO di Emila Ruiz (Spagna)

MY AWESOME SONOUROUS LIFE di Giordano Torreggiani (Italia)

RENOVABLE di Jon Garaño (Spagna)

SAVE di Iván Sáinz-Pardo (Spagna – Germania)

VA BANQUE – RISKY GAME di Stefan Plepp (Germania)

Premio Segni nuovi – assegnato dalla commissione selezionatrice del cinecircolo:

MY AWESOME SONOUROUS LIFE di Giordano Torreggiani (Italia)

Il premio al miglior film sarà assegnato dalla giuria nella serata del 11/12/2016. Nella stessa serata sarà assegnato il premio del pubblico.

Composizione della giuria tecnica Cortiamo 2016

VINCENZO COPPOLA (Presidente)

Architetto. Presidente del circolo di cultura cinematografica SEGNI NUOVI.

Vice delegato ANCCI (Associazione Circoli Cinematografici Italiani) Sicilia.

GIOVANNI CALVARUSO

Aiuto regista, negli ultimi anni ha collaborato con importanti registi italiani: Pasquale Scimeca (La passione di Giosuè l’ebreo, Rosso Malpelo, Malavoglia), Marco Bellocchio (Buongiorno, notte), Ficarra&Picone (L’ora legale, Il 7 e l’8, La matassa, Anche se è amore non si vede), Renato De Maria (Il segreto dell’acqua).

Assistente alla regia di numerose serie tv, fra le quali: Chiedilo al mare, La mafia uccide solo d’estate, L’allieva, Boris Giuliano. “La sua opera prima dal titolo “31 gradi Kelvin” è stata selezionata in concorso in tre festival francesi. Vicepresidente del Circolo di cultura cinematografica “Alcamo DOC”.

ERNESTO DI LORENZO

Giornalista pubblicista, collabora alle pagine culturali di Repubblica Palermo. Nel 2009 ha fondato una nuova sigla editoriale per affrontare i temi relativi a tutti i sud del mondo, al dialogo interculturale, alla solidarietà internazionale e ai diritti umani.

MARCELLO MAZZARELLA

Attore. Inizia la carriera in teatro. Il debutto cinematografico è nel 1990 con “Stanno tutti bene” di Giuseppe Tornatore. Dopo una lunga fase di studio, arriva al successo internazionale grazie a ruoli in film stranieri, come “Il tempo ritrovato” di Raul Ruiz, nella parte di Marcel Proust. Nel 2000 è inoltre il “Placido

Rizzotto” di Pasquale Scimeca. Altri film importanti sono “Nirvana” di Gabriele Salvatores, “Biagio” e “Rosso malpelo” di Scimeca, “Fortapàsc” di Marco Risi, “La siciliana ribelle” e “Il fantasma di Corleone” di Marco Amenta. Di recente in tv con “Lampedusa - Dall’orizzonte in poi” (Rai1) e “Solo” (Canale5).

GINO PITÒ

Vicepresidente nazionale dell’ANCCI. Presidente dell’ANCCI Sicilia.

Presidente dell’ACEC Sicilia.

IVAN VADORI

Giornalista pubblicista, laureato in scienze e tecnologie multimediali con la tesi “Radio Aut. Grido di legalità nell’era web 2.0” presso l’Università di Udine. Produttore del documentario “Aviano, Italia” e del film “Il sole tramonta a mezzanotte”. Collabora con il Messaggero Veneto, Affaritaliani.it, il Fatto

Quotidiano. Il documentario “La Voce di Impastato” è la sua opera prima.

Letto 1293 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>