Un esodo infinito

Pubblicato: martedì, 6 dicembre 2016
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
1
Nuovi arrivi di migranti oggi nel porto di Trapani, soccorsi tantissimi minori
img_4713Hanno dovuto attendere  per oltre un ora  prima iniziare a sbarcare finalmente dall’Aquarius - la nave di SOS Mediterranee arrivata  nel porto di Trapani ormeggiando a Ronciglio -  i 355 immigrati: 66 minori, 232 uomini, 121 donne moltissime delle quali in stato di gravidanza e due salme. Il gruppo di immigrati era stato soccorso da unità della guardia costiera italiana nel corso di una serie di operazioni nel Canale di Sicilia. I migranti arrivano dall’Africa Sub Sahariana e da diversi altri Stati sempre del continente nero. La nave è giunta a largo di Trapani ieri sera, ma le operazioni di sbarco sono state autorizzate solo stamane. Al molo l’Aquarius è giunta puntuale alle 8. Ritardi nella macchina organizzativa hanno però fatto slittare di qualche ora l’inizio vero e proprio dei trasferimenti a terra di tutte le persone in attesa sul pontile della nave. Un trasferimento che si è protratto per tutta la mattinata sotto l’occhio vigile dei funzionari di questura di Trapani e Frontex, e che ha compreso le prime visite mediche, l’identificazione e infine il trasferimento all’Hot Spot di Milo o in altre strutture della provincia e del resto del Paese a bordo di pullman. Sul molo Ronciglio ancora un volta si è assistito alla mesta sfilata di donne e poi bambini e uomini.  A molti di quelli arrivati senza scarpe sono state dati dei sandali utilizzati nelle corsie di ospedali, qualcuno di due e anche tre misure in più. Metteva tanta tristezza osservare tutta questa gente con addosso vestiti non proprio adeguati alle nostre temperature, qualcuno addirittura a piedi scalzi, per copricapo una tovaglia e una coperta addosso a ripararli dal freddo e dalla pioggerellina di stamane. E intanto ancora ieri nel Mediterraneo centrale sono stati soccorsi altri 231 migranti in 4 diverse operazioni coordinate dalla Centrale Operativa della guardia costiera di Roma. I migranti si trovavano a bordo di 4 piccole imbarcazioni. Altre operazioni di soccorso sono tutt’ora in atto nel Mediterraneo, malgrado le avverse condizioni meteo marine infatti non si arresta l’ondata di partenze soprattutto dalle coste libiche.
Letto 1147 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. sparta ha detto:

    ESODO E’ QUANDO UN POPOLO SI SPOSTA.
    QUI LE COSE NON STANNO AFFATTO COSI.
    LA MARINA MILITARE E’ DIVENTATA UNA SOCIETA’ DI TRASPORTI PERO’ CON SPESE A CARICO NOSTRO VISTO CHE LI VA A PRENDERE SUL POSTO E LI PORTA IN ITALIA A FORAGGIARE LE CASSE DEL VATICANO E DELLE COOPERATIVE COMUNISTE.
    NON CAPISCO PERCHE’ SE UN PESCHERECCIO E’ A RIDOSSO DELLE ACQUE TERRITORIALI LIBICHE GLI SPARANO E LI ARRESTANO, ED INVECE LA MARINA MILITARE GRAZIE AL VIA LIBERA DELL’EUROPA CON FRONTEX PUO’ INVADERE IL TERRITORIO STRANIERO.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>