“Panorama d’Italia” arriva a Trapani per raccontare le eccellenze del territorio

Pubblicato: martedì, 22 novembre 2016
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

panorami-d-italiaTRAPANI – È Trapani la protagonista della decima e ultima tappa di “Panorama d’Italia” edizione 2016, il viaggio che il newsmagazine Panorama compie attraverso il Paese tra informazione, cultura, spettacolo, enogastronomia e intrattenimento.

Da mercoledì 23 e fino a domenica 27 novembre si svolgerà a Trapani un calendario di 19 iniziative aperte a tutti per sottolineare il valore delle eccellenze del made in Italy della città, in particolare nel mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura e della tecnologia.

I principali eventi in calendario

Mercoledì 23 novembre, alle 16 in Piazza Vittorio Veneto, si inaugura l’intera tappa, nella “casa” di Panorama d’Italia. A dare il via alla manifestazione saranno il sindaco Vito Damiano e il direttore di Panorama Giorgio Mulè, con il taglio del nastro e l’appuntamento “Trapani: viaggio nella città segreta”, un tour inedito alla scoperta delle bellezze artistiche di Trapani, gratuito e aperto a tutti.

Il primo evento ufficiale della tappa è però già di mattina, alle 8.30, nella sede Confindustria in Via Mafalda di Savoia: “Panorama, carriere e lavoro”, una sessione di formazione dedicata ai giovani in cerca di lavoro, in collaborazione con gli esperti formatori di HRCommunity Academy e il contributo di Monte Paschi.

Alle 16.30, dopo l’inaugurazione, spazio subito al primo ospite della tappa: Danilo Ferrari, il ragazzo catanese affetto da tetraparesi spastico-distonica che gli impedisce qualsiasi movimento e comunicazione, ma che nonostante ciò riesce a scrivere con gli occhi, per una straordinaria storia di coraggio: si è laureato in Scienze dell’Educazione all’Università degli Studi di Catania, con una tesi in Filosofia su “Diritti umani e dignità della persona”. È giornalista dal 2007 e attore di Nèon Teatro. “Il coraggio è una cosa” è il suo primo libro e anche il titolo dello spettacolo teatrale che lo vede protagonista. Per l’occasione sarà intervistato al Museo di San Rocco da Giorgio Mulè nell’incontro “Danilo dei miracoli: guardami e capirai”.

La prima giornata si chiude alle 18 alla Torre di Ligny, dove si comincia subito a parlare di economia e impresa con il convegno Win The Bank: “Come un’impresa può riuscire a farsi finanziare dalle banche”.

La mattinata di giovedì 24 novembre, a Palazzo Platamone, sede Università Telematica Pegaso, è dedicata alle prospettive di sviluppo del territorio: alle 9.30 il dibattito moderato da Giorgio Mulè “L’Italia riparte da Trapani” coinvolge alcuni tra i maggiori protagonisti del mondo industriale e istituzionale siciliano e italiano. Intervengono Domenico Arcuri (ad Invitalia), Antonio D’Alì (senatore), Tommaso Dragotto (fondatore e Ceo di Sicily by Car), Maria Cristina Farioli (director of Industries & Business Development, IBM Italia), Giuseppe Pace (presidente Camera di Commercio di Trapani).

Alle 11.30 sempre a Palazzo Platamone, spazio alle giovani imprese innovative siciliane con il dibattito “Startup, innovare e rinnovarsi”, moderato dalla giornalista Barbara Carfagna, con il saluto del presidente dell’Ordine dei Giornalisti Sicilia Riccardo Arena. Nell’incontro con alcune delle migliori realtà emergenti del territorio, verrà assegnato il premio del concorso “90 secondi per spiccare il volo” a cui nei giorni scorsi i giovani talenti dell’imprenditoria locale hanno partecipato, presentando la propria idea di business con un breve video a startupin90secondi@mondadori.it. Tra gli ospiti: Nicola Colabella (vicepresidente Banca Don Rizzo), Danilo Iervolino (presidente Università Telematica Pegaso), Luigi Mazza (direttore generale Italia Camp),Giuseppe Ravasi (manager of cloud ecosystem development, Ibm Italia).

Case-histories: Domenico Garlisi (In.sight), Grazia Licciardello (Agrobiotech), Federico Papa (Ludwig).

Alle 15, a Palazzo Milo, spazio al dibattito sulla salute, con il convegno Teva: “Farmaco generico, tra pregiudizi e opportunità”, moderato da Mikol Belluzzi (giornalista di Panorama), con ospiti: Salvatore Butti (Direttore Business Unit Generics di Teva Italia); Patrizia Diana(docente di farmacologia all’Università di Palermo), Baldassarre Gucciardi (Assessore alla Sanità, Regione Sicilia), Orazio Mistretta (vicepresidente Simg Trapani), Francesca Moccia (vicesegretario generale Cittadinanzattiva), Luca Pasina (responsabile unità di farmacoterapia, Istituto Mario Negri di Milano), Giovanni Polimeri (dirigente farmacista Centro regionale di farmaco vigilanza di Messina), Roberto Tobia (presidente Federfarma Sicilia).

Alle 18 al Museo di San Rocco, via al primo incontro d’autore: Antonio Carnevale (giornalista di Panorama) intervista Stefano Zecchi, filosofo e autore di “Paradiso Occidente” (Mondadori), un saggio sulla percezione dell’Occidente nella società moderna, che ripercorre in particolare i temi che hanno segnato la cultura europea del XIX e del XX secolo.

Venerdì 25 novembre, alle 10, a Palazzo d’Alì, si discute di presente e futuro di un’economia territoriale in “Trapani, eccellenze si diventa”. Intervengono: Gregorio Bongiorno (presidente Confindustria Trapani), Antonello Cracolici (assessore all’Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea, Regione Sicilia), Carmelo Culcasi (imprenditore Saline Culcasi), Vito Damiano (sindaco di Trapani), Paolo Giacalone (imprenditore, Rosso di Mazara), Benedetto Renda (ad Cantine Pellegrino), Giovanni Tumbiolo (Presidente del Distretto Produttivo della Pesca).

A pranzo, alle 13 al Centro di Cultura Gastronomica Nuara: Cook Sicily, spazio al gusto e alle tradizioni culinarie locali, con lo showcooking dello chef Filippo La Mantia.

Alle 18 alla Chiesa di Sant’Alberto, via al primo dei grandi incontri di Focus: “Clima, ambiente ed energia: il vento, risorsa e pericolo”, moderato dal direttore di Focus Jacopo Loredan. Con lui anche Ilaria Baneschi (ricercatrice in geochimica ambientale e paleoclimatologia presso IGG-CNR sede di Pisa), Luigi De Rocchi (responsabile Studi e Ricerche Cobat), Paolo Capizzi (Tenente Colonnello dell’Aeronautica Militare).

Ma la giornata si chiude con la musica: alle 21, alla Chiesa di Sant’Alberto, le luci sono tutte per Giò Sada, il cantautore e musicista pugliese vincitore dell’edizione 2015 di X Factor e da settembre in classifica con “Vado al Contrario”, il suo primo album solista. Il 1º dicembre 2016 inizierà un tour che lo porterà ad esibirsi live in vari club e teatri d’Italia, dopo aver accompagnato Max Gazzè a New York e i Negrita a Los Angeles come opening act. Il musicista sarà intervistato dal giornalista di Panorama Gianni Poglio e darà poi vita a un live acustico, con alcune delle sue nuove canzoni.

Sabato 26 novembre, alle 10 alla chiesa di Sant’Alberto, si torna a parlare di scienza con Focus. Mattatore questa volta è l’astronauta Umberto Guidoni che, insieme al direttore di Focus Jacopo Loredan eBarbara Negri (responsabile dell’esplorazione e osservazione dell’universo dell’Agenzia Spaziale Italiana – ASI) porterà il pubblico “a spasso nello spazio”: un’esperienza straordinaria tra aneddoti e app digitali in grado di ricreare l’atmosfera delle missioni spaziali.

Alle 15.00 spazio allo spettacolo con Alfonso Signorini che, a Palazzo Milo, intervista Stefano Bettarini, Antonella Mosetti e Asia Nuccetelli, tra i protagonisti dell’ultima edizione di Grande Fratello Vip.

Alle 18.30, alla chiesa di Sant’Agostino, appuntamento con la politica. Protagonisti Davide Faraone e Renato Schifani, a rappresentare i fronti contrapposti della consultazione popolare, nel dibattito “Referendum si o no”.

Alle 21 appuntamento con il cinema alla chiesa di Sant’Agostino. Ospite del direttore di Ciak Piera Detassis sarà Pif, regista del film “In guerra per amore”, uscito da poche settimane nelle sale e già apprezzato da critica e pubblico.

Ma a chiudere la tappa, domenica 27 novembre, sarà Vittorio Sgarbi, che in veste di “cicerone” d’eccezione, condurrà una lezione d’arte dedicata ai “tesori nascosti di Trapani”, alle 17 alla Chiesa del Collegio dei Gesuiti.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, aperti ai cittadini che si registreranno sul sito www.panoramaditalia.it. Una volta iscritti, riceveranno una mail completa di Qr Code da mostrare all’ingresso di ogni evento.

“Panorama d’Italia” online

I principali incontri sono in streaming su panoramaditalia.it, con aggiornamenti in tempo reale, foto e video, oltre a un’area per la registrazione online agli eventi. Compilando il form d’iscrizione http://www.panoramaitalia.it/form-discrizione/ si ottiene subito un abbonamento gratuito di tre mesi all’edizione digitale di Panorama.

Sui principali social network si possono condividere tutte le impressioni e le esperienze degli eventi di Panorama d’Italia usando l’hashtag #panoramaitalia. L’account Twitter di Panorama (@panoramadItalia) commenta in tempo reale tutti i momenti più significativi coinvolgendo i protagonisti degli incontri e numerosi eventi saranno ripresi su Facebook Live.

 

Letto 409 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>