L’ASD Alqamah batte il forte Valderice. Parole d’ordine gruppo e continuità

Pubblicato: lunedì, 14 novembre 2016
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0

alqamah-valdericeL’ASD Alqamah trova la seconda vittoria consecutiva, a farne le spese questa volta il Valderice, un avversario molto tecnico e ostico. Una cosa è certa il gruppo dell’Alqamah sembra prendere forma e acquistare continuità.

Cronaca:

Parte forte l’Alqamah che passa in vantaggio al 9º minuto: inserimento irresistibile dalla destra di Bakary che, dopo aver superato 3 uomini, mette in mezzo per Lo Monaco, il suo tiro viene parato prodigiosamente dal portiere ospite ma sulla palla vagante si avventa Cangelosi da vero bomber e mette a segno l’1-0. Partita nervosa con tanti ammoniti soprattutto per gli ospiti, ma al 30º è Montana a farsi espellere per doppia ammonizione, dopo aver reagito per un fallo da terra. Locali in 10 e, come se non bastasse, arriva il pareggio del Valderice a causa di un’incomprensione tra Ippolito e Napoli, con il centravanti Rondello che a tu per tu con l’estremo difensore Alcamese e riesce a trafirgerlo quasi allo scadere del primo tempo. Questa volta nulla può il nuovo acquisto Alessandro Bevilacqua, fino a quel momento decisivo in almeno 3 circostanze. Finisce il primo tempo con qualche affanno.
Il secondo tempo si apre con un brivido per la formazione bianconera: inserimento centrale del numero 9 trapanese Rondello (in posizione sospetta di fuorigioco), si ritrova da solo di fronte a Bevilacqua che da vero campione ipnotizza l’attaccante ospite e salva il risultato.
Momento chiave: al 58º minuto Cangelosi si inserisce in area e guadagna un calcio di rigore che vale oro. Dal dischetto si presenta Lo Monaco che batte senza troppi scrupoli il portiere ospite.
Passano appena 2 minuti e sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla sinistra battuto corto, sempre Lo Monaco si invola verso il limite dell’area e con un fantastico tiro all’incrocio, realizza un goal da cineteca che vale il 3-1 per i bianconeri. Valderice frastornato e Alqamah in pieno controllo fino al 79º, quando sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti, i neroverdi accorciano le distanze con Grippo e rimettono in discussione in risultato.

L’Alqamah reagisce da gruppo e nonostante l’uomo in meno ed i tantissimi acciacchi (lo staff medico entrerà in campo per ben 6 volte), stringe i denti e porta a casa 3 punti contro una delle squadre favorite alla vittoria finale.

Tanta la soddisfazione in casa alcamese, ma di sicuro già l’attenzione è rivolta alla prossima partita. La parola d’ordine è continuità per non vanificare ciò che è stato fatto di buono fino a questo momento. La strada intrapresa sembrerebbe essere quella giusta.

Fonte: Comunicato

Letto 543 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>