“Mafia: Problema Nazionale” incontro organizzato dall’Ass. antiracket e antiusura di Trapani

Pubblicato: sabato, 12 novembre 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Antiracket TrapaniTrapani – L’Associazione antiracket e antiusura di Trapani ha organizzato un incontro sul tema MAFIA: PROBLEMA NAZIONALE, per martedì 15 novembre (ore 9) nell’aula magna dell’Università. Quest’incontro è organizzato nell’ambito del progetto “Educhiamo alla legalità”.

Interverranno:

Anna Bica, coordinatrice del progetto; Gregory Bongiorno, presidente Confindustria; Maria Falcone, presidente Fondazione Falcone; Ignazio Giacona, presidente Polo universitario; Luca Girardi, dirigente Ufficio scolastico provinciale. Introdurrà i lavori Enzo Guidotto, presidente Associazione antiracket e antiusura.

“Il convegno – afferma Guidotto – rientra nel progetto sull’educazione alla legalità finalizzata alla lotta alla mafia come fenomeno di dimensione nazionale in base alle disposizioni ministeriali vigenti ed al patrocinio del Provveditorato. Nei giorni scorsi ho partecipato ad incontri di sensibilizzazione sull’argomento in vari Istituti e ho preso atto che i giovani sono contenti che si parli di certe cose perché si rendono conto che la mafia condiziona lo sviluppo economico e quindi il loro futuro. Secondo una ricerca del Censis, infatti, senza questo condizionamento il sistema economico del Sud negli ultimi tempi avrebbe potuto creare 180.000 posti di lavoro l’anno. Il chè non è cosa di poco conto. L’incontro – puntualizza Guidotto – si svolgerà all’Università non per utilizzarne l’aula magna ,ma per una scelta ben precisa: far apprezzare e valorizzare di più e meglio l’Ateneo trapanese, tenuto conto che è già stato registrato un trend notevolmente positivo nelle iscrizioni del primo anno”.

Letto 372 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>