Il comune di Alcamo indice una selezione per la gestione del progetto SPRAR

Pubblicato: lunedì, 7 novembre 2016
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
6

sprarALCAMO – Il Comune di Alcamo ha indetto una selezione per individuare un soggetto del Terzo Settore al quale affidare la gestione delle azioni di sistema per l’accoglienza, tutela ed integrazione a favore di cittadini extracomunitari richiedenti asilo e rifugiati, previste nel quadro del Sistema SPRAR.

Il Progetto SPRAR, che il Comune ha candidato alla prosecuzione con relativa richiesta di finanziamento al Ministero, “è rivolto – afferma l’assessore alle politiche sociali di Alcamo Nadia Saverino – ad offrire accoglienza a 90 cittadini stranieri di cui 50 categoria ORDINARI e 40 Aggiuntivi, in atto ospitati in due distinte strutture site in via Pia Opera Pastore e in via Maria Riposo“.

Il progetto ha dato i suoi frutti, poiché ha realizzato – continua l’Assessore – attività di accompagnamento sociale, oltre a fornire vitto ed alloggio, finalizzate alla conoscenza del territorio e all’effettivo accesso ai servizi locali, fra i quali l’assistenza sanitaria. Inoltre, sono state realizzate specifiche attività per facilitare l’apprendimento della lingua italiana e la riqualificazione professionale volta a promuovere l’inserimento lavorativo”.

Per questo – conclude la Saverino – sono stati attivati progetti di autonomia finalizzati all’inserimento socio/lavorativo dei beneficiari“.

L’accoglienza complessiva dei beneficiari del Progetto SPRAR, attualmente già ospitati, dovrà essere garantita senza soluzione di continuità dal soggetto gestore per tre anni, la decorrenza sarà definita dopo l’espletamento della gara, in ogni caso, il termine presunto è il 01.01.2017. L’importo complessivo triennale presunto dell’appalto è stimato in € 3.233.471,43, a decorrere dall’avvio del progetto “eventualmente finanziato dal Ministero dell’Interno”, secondo quanto previsto dal Decreto 10 agosto 2016, pubblicato in GU n. 200 del 27 agosto 2016.

Il Termine perentorio di ricezione delle offerte: ore 10,00 del 25/11/2016, indirizzo: Ufficio Protocollo – Piazza Ciullo n.30 – Comune di Alcamo; la gara avrà luogo presso il Comune di Alcamo, Settore Servizi al Cittadino e Sviluppo Economico, in seduta pubblica, in data ed ora da stabilirsi.

Letto 1298 volte.
12 Commenti
Dì la tua
  1. francesca scrive:

    Ma le politiche sociali per i cittadini alcamesi?
    Ho l’impressione che questo assessore si occupi solo di immigrazione ed accoglienza agli immigrati!

    poi i 5 stelle sono contro gli sprechi, un appalto di 3.233.471,.43 per soli 130 immigrati 90+ 40 è uno spreco di risorse enorme!!!!

    chi ci sta mangiando con gli immigrati??????????

  2. Pietro scrive:

    90 immigrati ci costeranno 3.233.471,43
    è un’indecenza
    è una vergogna

    un assessore serio non dovrebbe emanare quel bando.

  3. leo scrive:

    sono a favore dell’accoglienza e dell’integrazione, ma un bando del genere è un’indecenza senza precedenti, uno spreco di risorse enorme per la collettività

    vergogna!!

  4. renato scrive:

    Provo profonda tristezza nell’apprendere che il M5S sta per far uscire questo bando. A livello centrale attacca la politica di Renzi sull’immigrazione a livello locale sperpera ingenti capitali che potrebbero rappresentare un avera ricchezza per la città e per il paese, strade infrastrutture fibra ottica.
    Invece si fa un bando per creare ulteriore clientelismo, sappiamo tutti che gli enti di formazione si sono trasformati in enti asssistenza immigrati, con decine di prrecari che accompagnano a destra e a manca l’immigrato di turno, magari come ho visto io a fargli comprare un telefonino samsung di ultima generazione.

    Povera Italia povera Sicilia, ci vuole coraggio ne fare politica !!

    e il coraggio e la coerenza sta nel non bandire simili porcherie.
    L’assistenza agli immigrati si fa con la solidarietà con la sobrietà non co lo spreco e lko sperpero.
    Abbiate coraggio ritirate queste porcherie!!
    Ma l’assessore non lo ritirerà perchè ……….? se in campagna elettorale ………………….
    vergogna!!!!

  5. Leoluca scrive:

    Ci vuole un assessore con più personalità alle politiche sociali, stare supini al potere centrale è sintomo di incapacità.

    Vogliamo idee nuove non sperperi per far contenti gli amici degli amici.

  6. Federico scrive:

    È il nuovo clientelismo ! Hanno finito con ka formazione fasulla iniziano con l’accoglienza agli immigrati. Siamo alle solite, l’integrazione si fa con il volontariato e con la sobrietà non ci vogliono più di 3 milioni di euro di puro spreco. Vergogna e incoerenza.

  7. Daniela scrive:

    La vera tristezza e’ pensare che questo assessore percepisce 2000 mila euro al mese X pensare solo agli immigrati.

  8. davide scrive:

    è il nuovo clientelismo che avanza, si sta sostituendo la famelica formazione con un presunta assistenza agli immigrati con spese per integrazioni fumose e prive di concretezza.

    Sono favorevole all’accolgienza ma questa deve essere limitata nel tempo, o si da asilo politico nei casi previsti dalla legge o si rispediscono a casa nel più breve tempo possibile.
    Se vogliono lavorare lasciamoli lavorare pagheranno le tasse e avranno i servizi come gli italiani.

    Questi 3.233.471,43 sono per alimentare il nuovo sottobosco della politica……

    non me l’aspettavo da 5 stelle

  9. Stefania scrive:

    Con Scala pagavo una retta all’asilo nido comunali di 130 euro al mese (era la massima, con frutta fresca alla mensa. Ora mi hanno chiesto quasi 300 euro con pasti che mia figlia rifiuta perchè immagiabili. E poi mi viene a dire che sta facendo un bando, peraltro dell’incapace di Alfano, per gli imnmigrati e se ne vantano!!!

    Vogliamo servizi sopciali che funzionano vogliamo asili che funzionano se non siete capaci di gestirli con parsimonia andateveneeee!!!!!!

  10. ludovica scrive:

    Soggetto del terzo settore in Sicilia ed ad Alcamo significa clientelismo politico

  11. Pietro scrive:

    attività finalizzate alla conoscenza del territorio e all’effettivo accesso ai servizi locali, fra i quali l’assistenza sanitaria.

    ma che ca…… di attività sono quelle finalizzate alla conoscenza del territorio e all’accesso ai servizi sanitari!!!!

    parliamo di conoscenza!!!!!!!!!!!!

    vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!! 3 milioni di euro per niente il nulla l’ovvio

  12. Enzo scrive:

    Qualche anno fa trovandomi in seria difficoltà ho fatto richiesta al comune di essere aiutato ma non mi hanno neanche…….adesso ci sono soldi per tutti. Non sono sicuramente razzista ma questo lo è nei confronti degli italiani.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>