Basta Smog: “pedonalizzazione del “Corso Stretto” è un primo passo”. Proposte su ZTL, viabilità e parcheggi.

Pubblicato: mercoledì, 26 ottobre 2016
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
2

Smog-alertAlcamo – Basta Smog, in un comunicato esprime soddisfazione in riferimento alle mozioni di indirizzo riguardanti il “centro storico” presentate in consiglio comunale da 5 Stelle e ABC e in più manifesta il proprio favore e adesione alla manifestazione del FAI e Wearchitettura “La Strada Stretta”.

Basta Smog ritiene la pedonalizzazione del Corso Stretto un primo passo per rendere Alcamo più vivibile, facendo affermare una cultura dell’andare a piedi. Altri passi sono ritenuti necessari e riguardano ZTL a protezione del Corso Stretto, abbellimento di esso, viabilità e parcheggi.

A questo proposito Basta Smog propone:

“di attuare, in tempi strettissimi, la Ztl a protezione del Corso stretto pedonalizzato, in un’area ben delimitata a sud dalla via Commendatore Navarra, ad est da Via Florio e da Piazza Bagolino, a Nord da via Federico II, dalla parte nord di via Rossotti che costeggia la Scuola Media Pietro Maria Rocca, da Via Libertà e dalla Via del Carmine, ad Ovest da Via Discesa Santuario, nella parte al di sotto di Piazza Mercato.

In detta area sarà possibile l’accesso automobilistico, con pass gratuiti, ai soli residenti, ai commercianti che vi abbiano esercizi commerciali, mentre sarà precluso l’accesso h 24 a tutti gli altri.

Dovrà essere previsto il carico e scarico merci con gli stessi orari previsti per il corso stretto, mentre sarà fatto divieto assoluto di sosta in tutte le strade che ricadono all’interno della Ztl. Residenti e commercianti saranno i soli che potranno sostare nelle stradine della Ztl per non più di 15 minuti dal loro arrivo, dopo di che dovranno portare la loro autovettura fuori dalla Ztl, sfruttando gratuitamente per una macchina a famiglia, in particolare i posteggi sotterranei di Piazza Bagolino e di Piazza della Repubblica.

Per favorire l’afflusso al parcheggio di piazza Bagolino dovrà essere immediatamente variata la viabilità, prevedendo l’inversione di marcia di Via Ingham, Via Luigi Capuana, Via San Nicolò, Via Fratelli Varvaro.

A questo punto si renderà indispensabile prevedere il deflusso delle auto da Piazza Bagolino in direzione nord. Si potrebbe prevedere, ad esempio, l’inversione di marcia di Via Federico II, Via Via Rossotti nel tratto davanti l’ingresso secondario dell’Istituto Comprensivo “Pietro Maria Rocca”, Via Libertà, Via del Carmine, Via Discesa Santuario, con svolta su Via Santo Vituzzo, per procedere per Vicolo Ferro fino ad arrivare a Via Ingham. Si tratta di una ipotesi che rimettiamo agli uffici competenti per l’analisi della fattibilità o per eventuali varianti migliorative.

Sarà invece possibile percorrere Via Barone di San Giuseppe e Via Rossotti, solo nella fascia oraria dalle 8 alle 9 e dalle 12.30 alle 14.00, in corrispondenza dell’ingresso e uscita da scuola.

Proponiamo inoltre l’immediata istituzione della Ztl, con le medesime modalità della Ztl a protezione del Corso stretto, nella Via Amendola con svolta obbligata per chi proviene da nord a destra e a sinistra di Via Torquato Tasso.

Occorrerà che l’amministrazione attivi immediatamente i parcheggi a pagamento nel parcheggio superiore di Piazza Bagolino, in Piazza della Repubblica, nel Corso largo e gratuito nel parcheggio sotterraneo con apertura h24.

Occorrerà prevedere l’allargamento del marciapiede centrale di Viale Europa che consenta anche di sistemare il manto stradale dissestato dalle radici degli alberi.

Pensiamo che sia necessario istituire il divieto di sosta h24 lungo i marciapiedi centrali, sia lato nord che lato sud, del Viale Europa, mentre si dovrà istituire il parcheggio a pagamento nei lati opposti della carreggiata sia lato mare che lato montagna, così come si dovrà istituire la sosta a pagamento nel Viale Italia.

Con gli introiti dei parcheggi si dovrà cominciare a istituire il Bus elettrico che collegherà il centro con i quartieri periferici.

Sottoponiamo all’amministrazione questa proposta come nostro contributo collaborativo per tradurre sia il programma 5stelle che le mozioni dei Movimenti Abc e 5Stelle, approvate in consiglio comunale, in fatti concreti che parlino al posto delle parole.

Ovviamente dovranno da subito prevedersi agevolazioni e sgravi per i commercianti del centro storico, per favorirne la rinascita.

Occorre, ma lo chiediamo ormai da mesi, intanto collocare panchine e fioriere già comprate per il corso stretto, che giacciono vergognosamente nei magazzini comunali e stilare un piano di massima occupabilità per le attività commerciali nel Corso stretto.

Ciò che chiediamo è la celerità delle decisioni che, con la stessa celerità, dovranno essere attuate nella convinzione che ogni inerzia o peggio atteggiamenti defatigatori, rappresentano un danno monetizzabile per le attività commerciali, ed un grave attentato alla vivibilità della nostra città.
Con ciò Basta smog non esaurirà il suo impegno in quanto, una volta attuata la Ztl nel centro storico, si dovrà pensare alla vivibilità nei cerchi via via più periferici della città.

Vi preghiamo di dare celere attuazione alla nostra proposta.

Basta smog”.

Letto 1055 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>