L’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese si rinnova e rilancia la propria azione

Pubblicato: mercoledì, 10 agosto 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

L’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese si rinnova e rilancia l’azione di lotta al racket, l’usura e ogni forma di illegalità.

Ass. Antiracket AlcamoForze fresche nel nuovo Consiglio Direttivo e la nomina del Presidente, nuova linfa per l’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese, ma non solo questo segnerà il passo del rinnovamento, infatti è in atto uno studio per fare una rivisitazione dello Statuto e sono state programmate una serie di iniziative, a partire dal mese di settembre prossimo, per dare nuovo impulso all’Associazione. Un lavoro immane, ma che porterà ad un’Associazione ancora più concreta e ben organizzata.

In un comunicato del Presidente dell’Associazione, Vincenzo Lucchese, viene specificato quale l’obiettivo da raggiungere, supportato anche dall’iscrizione di alcuni giovani soci e dalla sensibilizzazione ad un maggiore impegno dei quelli attuali.

“L’obiettivo principale – afferma Lucchese – è rendere più funzionale l’Associazione Antiracket con l’assistenza alle vittime di racket e usura attraverso il nostro sostegno fin dal primo momento in cui decidono di sporgere denuncia.
Consapevoli delle note negative che hanno interessato l’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese negli ultimi anni, riteniamo di avere sempre agito con la massima legalità e trasparenza. Per pochi che hanno infangato l’associazione non dobbiamo dimenticare quanti si sono impegnati con onestà e correttezza”.

“E’ giusto evidenziare – continua il Presidente – i risultati positivi ottenuti dall’associazione fin dalla sua nascita nel 2004, sia in termini divulgativi, con programmi annuali di incontri con i ragazzi delle scuole, nonchè convegni, questionari, manifestazioni ed altro. Inoltre molti sono state le condanne di imputati in processi penali in cui l’associazione si è costituita parte civile, rimanendo fermamente a fianco dei soci che hanno sporto denuncia. Tra questi voglio citare la recente condanna definitiva in Cassazione di un usuraio alcamese, la confisca di beni (tra cui alcuni mezzi di locomozione utilizzati dalla Polizia nel nostro territorio) e in più voglio inoltre ricordare con orgoglio di aver accompagnato a testimoniare in Tribunale, in qualità di Presidente alcune delle vittime che, davanti all’usuraio, hanno confermato le loro accuse. In quel momento hanno così sentito che l’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese era dalla loro parte, che non erano soli, superando la paura che per anni li aveva resi schiavi dell’usura”.

“Con l’obiettivo di continuare ad aiutare la gente – conclude Lucchese – e tutti insieme isolare quelle poche persone che vogliono avvelenare la nostra società, saremo presenti con uno stand il 16, 17 e 18 agosto al Caffe Nannini – P.zza Bagolino – grazie alla disponibilità delle associazioni Kepos e Creattiva, nell’ambito della manifestazione Alcart Legalità e Cultura, proprio per rilanciare e rinnovare l’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese”. Alcart 2016

Letto 766 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>