Gaetano Porcasi torna ad Alcamo: domani la presentazione della sua mostra

Pubblicato: martedì, 2 agosto 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Gaetano Porcasi ALCAMO. Torna ad esporre la sua vasta opera di impegno civile e antimafia il pittore Gaetano Porcasi, che ad Alcamo ha già esposto in un paio di occasioni per manifestazioni pubbliche o mostre più durature.

Questa volta il titolo della sua mostra è “L’arte salverà il mondo, l’isola dei paradossi”, una scelta che è stata condivisa ed inserita nel cartellone di Alcamo Estate, grazie all’interessamento di un cittadino alcamese, Gaspare De Simone, che ha promosso l’iniziativa.

La mostra ha preso il via ieri primo agosto alle ore 17.00 e sarà aperta al pubblico fino al 31agosto, ogni giorno dalle ore 9.30 alle ore 12.30 (escluso la domenica) e nel pomeriggio dalle 16.30 alle 19.30 (domenica compresa). Domani 3 agosto, tuttavia, avverà la presentazione ufficiale al Collegio dei Gesuiti alle 18:30 , alla presenza dell’artista, dell’organizzatore, e dell’assessore al ramo Lorella Di Giovani.

“L’artista, Gaetano Porcasi, non è nuovo al pubblico alcamese in quanto ha già esposto i suoi quadri nella nostra Città, nel 2013, riscuotendo un ragguardevole successo; la sua vena pittorica si caratterizza per l’alto valore di denuncia sociale con lo scopo principale di ricordare le vittime della mafia”- sottolineano dal Comune di Alcamo.
Porcasi aveva curato un esposizione anche durante una delle edizioni di Alcart, Legalità e Cultura, sempre ad Alcamo, mostrando il suo impegno nelle battaglie contro la mafia e la sua sensibilità ai temi più quotidiani. L’artista è stimato e conosciuto a livello locale e internazionale proprio grazie al suo grande impegno civile e alla sua sensibilità artistica.

Letto 1374 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>