Mariella Grimaudo (Scelta Civica): “Aprire alla società civile”

Pubblicato: lunedì, 11 luglio 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
1

Grimaudo Giacalone RabinoAbbiamo contattato l’ex candidata a Sindaco di Alcamo Mariella Grimaudo, nuova coordinatrice per la provincia di Trapani di “Cittadini per Alcamo”, per farci spiegare la sua scelta di aderire a Scelta Civica.

Lei si era candidata a sindaco di Alcamo come figura fuori dai partiti, l’avvicinamento a Scelta Civica non contraddice ciò? 

Assolutamente no, in quanto il movimento nazionale “Cittadini per l’Italia” è la rete delle liste civiche attraverso cui “Scelta Civica” è stata presente alle elezioni amministrative del 5 giugno 2016 in oltre 60 comuni, sopra i 15 mila abitanti, con proprie liste o con altre coalizioni, ottenendo 134 consiglieri comunali. Ad Alcamo ha partecipato con il simbolo “Cittadini per Alcamo” che includeva la lista civica “Alcamo Fresca Aulentissima” (che ha espresso la mia candidatura a sindaco) e il movimento politico “Nuova presenza”.

E’ stata nominata coordinatrice della provincia di Trapani del movimento “Cittadini per la Sicilia”, come è nata questa scelta? 

Durante l’incontro tenutosi presso il Centro Congressi Marconi domenica 3 luglio scorso, voluto proprio ad Alcamo dal coordinatore provinciale di “Scelta Civica”, Michele Giacalone, si è dato inizio alla nuova fase di riorganizzazione del movimento con la mia designazione quale coordinatrice della provincia di Trapani e dell’Onorevole Francesco Paolo Lucchese quale presidente regionale del movimento “Cittadini per la Sicilia”.

La riunione del Direttivo Regionale di Scelta Civica ad Alcamo, dove la lista “Cittadini per Alcamo” ha sfiorato lo sbarramento e la candidata a sindaco ha superato il 5% di preferenze personali, è stato molto importante per dare l’input ad un nuovo percorso politico che coinvolgerà moderati, riformisti laici e cattolici.

E’ mio intendimento aprire ad Alcamo le porte del Movimento “Cittadini per la Sicilia” alla società civile e a tutte le realtà politiche che si sono confrontate nelle recenti elezioni amministrative e che non hanno alcun riferimento alla Regione e al Parlamento nazionale; ovviamente il mio impegno nella nuova carica si estenderà a tutti i comuni del trapanese in special modo a quelli in cui si rinnoveranno i Consigli comunali.

Scelta CivicaQuale futuro prevede per Scelta Civica?

Alle prossime elezioni regionali Scelta Civica ( che al Parlamento nazionale ha 20 deputati) si presenterà attraverso il movimento “Cittadini per la Sicilia” che prenderà forma legale e giuridica a Catania il 23 luglio 2016 con la sua fondazione ufficiale. L’incontro è fissato per le ore 18:00 al Joyà Academy.

In vista anche delle elezioni amministrative che nel prossimo anno si svolgeranno in molti comuni siciliani, è in cantiere il progetto di creare un gruppo parlamentare all’ARS.

Il Segretario nazionale di Scelta Civica, il viceministro dell’Economia Enrico Zanetti, infatti mira ad avviare un processo che muove dal basso per arrivare alla creazione di un nuovo partito liberaldemocratico destinato a superare la stessa Scelta Civica. Il 30 maggio scorso, Zanetti ha illustrato a Bruxelles il suo progetto a Guy Verhofstadt, leader dei liberaldemocratici europei.

Anche a livello nazionale, molti parlamentari di altri gruppi (Guglielmo Vaccaro, Marco Marcolin, Adele Gambaro, Massimo Parisi, Giuseppe Galati, ecc.) sono concordi nel sostenere il progetto di riunificazione di un centro politico, espressione di un elettorato moderato che in questo momento non ha un riferimento.

Il progetto può essere collegato a Ciudadanos, il partito spagnolo vicino all’ALDE (Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa) fondato da esponenti della società civile catalana composta da intellettuali, accademici e professionisti di diversi settori.

Dal 28 gennaio 2016 è Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Antimo Cesaro, nominato in quota Scelta Civica, docente di Scienza e filosofia politica ed ermeneutica del linguaggio politico presso il dipartimento di Scienze politiche della Seconda Università di Napoli, che sarà nostro punto di riferimento per la valorizzazione del patrimonio culturale di Alcamo e della provincia di Trapani.

Letto 1630 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>