Assegnate le deleghe della nuova giunta Surdi

Pubblicato: mercoledì, 22 giugno 2016
Vota l\'articolo
10
Vota l\'articolo
3

IMG-20160622-WA0006ALCAMO. Si sono riuniti stamattina al palazzo di Città i neo assessori della nuova giunta targata Movimento 5 stelle. Una riunione utile a distribuire le deleghe assessoriali ai 5 designati durante la campagna elettorale.

Roberto Scurto, che ricoprirà anche la carica di Vice Sindaco:  Bilancio, Finanze, Sviluppo Economico e Imprenditorialità, Politiche Giovanili, Patrimonio – Beni Confiscati, Legalità.

Nadia Saverino: servizi sociali, Sport, Pubblica Istruzione, Servizi Demografici, URP.

Lorella Di Giovanni: Agricoltura e Sviluppo Rurale, Turismo, Programmazione Europea, Comunicazione, Cultura e Contenitori Culturali.

Roberto Russo: lavori pubblici, servizi manutentivi, servizi cimiteriali, ambiente e verde pubblico, politiche energetiche, viabilità, protezione civile

Fabio Butera: Personale, Attività produttive, SUAP, Polizia Municipale, Rapporti con il Consiglio Comunale, Affari Generali.

Il Sindaco Domenico Surdi tiene per sé:  Arte, Spettacolo, Pianificazione Territoriale urbanistica e Ambientale, Affari Legali, Organismi Partecipati.

“La giunta si caratterizza – asserisce il Primo Cittadino – per la competenza e la professionalità delle persone scelte”.
“E -continua Surdi-  come già dichiarato in campagna elettorale l’operato della compagine assessoriale sarà all’insegna della trasparenza e della legalità, nel rispetto delle istituzioni; adesso insieme alla mia squadra subito al lavoro, dopo un anno di gestione commissariale, la nostra Città, Alcamo, ha bisogno di un Governo che, con il suo operato, amministri e sappia garantire ai cittadini stabilità ed opportunità di crescita socio economica”.

Letto 14564 volte.
3 Commenti
Dì la tua
  1. Carlo scrive:

    In bocca al lupo auguri

  2. Veronica scrive:

    La nomina della Saverino non lo ritengo opportuno. Il marito ha lo studio in condivisione con il Surdi. Mi sembra strano che nomino alla moglie. Se cambiamo modo di fare politica, la trasparenza deve essere il faro dell’azione amministrative. Non si può partire con ombre e sospetti.

  3. Fede scrive:

    Non sono d’accordo sulla nomina della Saverino, in primis per motivi di opportunità. Un Sindaco che predica onestà trasparenza meritocrazia non può scegliere la moglie di un amico che condivide lo studio professionale con lui, in secondo per professionalità non mi sembra che abbia esperienza nel ruolo o in ruoli similari.
    Mi dispiace ma il primo atto mi sembra poco consono. Spero pubblichiate il mio pensiero/giudizio che non è sulle persone ma sull’opportunità.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>