La sagra delle Ciliegie, protagonisti anche i prodotti “Bio” della Sicilia

Pubblicato: giovedì, 9 giugno 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

FIL3425Chiusa Sclafani – Monumenti aperti, visite guidate, musica, auto d’epoca, degustazione di prodotti tipici locali, spettacoli di varietà ed ancora convegni a tema ma soprattutto centinaia e centinaia chili di ciliegie per celebrare il frutto simbolo del paese, che questo weekend, diventerà la regina di Chiusa Sclafani, per la quarantasettesima sagra delle Ciliegie.

Il taglio del nastro è previsto per sabato 11 giugno alle 17,00 quando Piazza Castello aprirà le porte all’edizione 2016 con l’apertura degli stand espositivi.

Alle 18,00 nel complesso monumentale “La Badia” la sagra 2016 prenderà vita con i convegni “l’olio della Dea”, “tutti a Tavola” e “Svezzamento”. A fare da colonna sonora alla prima giornata di manifestazioni sarà la band “Agata Aquilina e i Coverall”.

E con la ciliegia in vetrina ci saranno anche tutte le eccellenze del cuore “Bio” della Sicilia. Un tripudio di sapori e profumi tipici locali di ieri e di oggi celebreranno la ciliegia per soddisfare ogni tipo di palato.

Come ogni anno saranno migliaia i visitatori attesi per l’evento a misura di famiglia.

“E’ una delle più antiche manifestazioni della Sicilia che richiama annualmente una folta presenza di visitatori. Nel territorio chiusese vengono coltivati diversi tipi di ciliegi, ma le cultivar autoctone sono la Muscatella e la Cappuccia. La prima presenta piccoli frutti sferoidali ed è presente in due qualità, quella nera di colore rosso porpora e quella bianca di colore rosso chiaro. La cappuccia presenta dei frutti molto più grossi di colore rosso scuro e dal sapore dolce.

“E’ un’edizione che nonostante la crisi sarà tra le migliori. Attualmente è in corso la procedura per il riconoscimento comunitario dell’indicazione geografica protetta (IGP) della ciliegia chiusese, un riconoscimento fondamentale per rilanciare la ciliegicoltura locale ed aprire le porte a nuovi mercati” spiegano il sindaco Giuseppe Ragusa e l’ assessore all’Agricoltura e alle Attività Produttive, Francesco Franzoni.

La seconda giornata prevista per domenica 12 giugno invece si aprirà con gli sbandieratori di Vicari. Dopo la sfilata delle Fiat 500 il pomeriggio della sagra si animerà col concerto della banda G. Rossini che faranno da colonna sonora agli sbandieratori e alla sfilata di carretti siciliani.

Alle 18,00 ancora musica con “I Medea live”. Poi ci sarà spazio per i “tamburi infuocati”.

Alle 21,00 a calare il sipario sulla 47esima sagra delle ciliegie saranno diverse esibizione sportive.

Durante la giornata finale verrà consegnato il premio Ciliegia d’Oro dedicato ai chiusesi che si sono distinti nel panorama culturale nazionale e internazionale. Insomma un’edizione che ha tutti i numeri per lasciare il segno.

Letto 3948 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>