Elezioni sotto controllo

Pubblicato: lunedì, 23 maggio 2016
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0

La prefettura definisce un piano per vigilare sulla regolarità del voto amministrativo del 5 giugno

Ignazio CorraoIn provincia di Trapani il prossimo 5 giugno si voterà solo ad Alcamo, la elezione di sindaco e Consiglio comunale è stata inserita nella tornata amministrativa in modo anticipato dopo le dimissioni del sindaco eletto nel 2102, il dem Sebastiano Bonventre. I fatti sono noti, le dimissioni di Bonventre sono arrivate dopo una serie di indagini giudiziarie culminate nella recente condanna pronunciata dal gup nel processo che verteva su accuse di voto di scambio dove principale imputato, condannato, è stato l’ex senatore Nino Papania. Indagini che hanno messo in evidenza la vulnerabilità degli elettori alcamesi. Il deputato europeo, parlamentare di 5 Stelle, Ignazio Corrao proprio per questo aveva chiesto alla prefettura di vigilare sul prossimo voto amministrativo, e la risposta è arrivata. “Rafforzamento delle attività investigative e potenziamento di uomini e mezzi in loco a ridosso delle elezioni amministrative in territorio trapanese”. É quanto disposto dalla Prefettura di Trapani che ha accolto la richiesta dell’eurodeputato Corrao. “Le cronache di questi mesi – spiega Corrao – hanno portato allo scoperto un sistema di promesse e prebende che nel 2012 hanno falsato ed infangato le elezioni amministrative di Alcamo. Proprio per questa ragione ho chiesto a sua eccellenza il Prefetto di Trapani di voler convocare il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per monitorare con ancora maggiore attenzione quanto avviene sul territorio a ridosso del momento elettorale. Il Prefetto Leopoldo Falco ha accolto tale richiesta sottolineando l’azione collaborativa delle forze dell’ordine nello scongiurare il ripetersi di fenomeni così gravi”. “I cittadini – prosegue Corrao – non possono sopportare simili ingerenze di carattere affaristico mafioso. Ringraziamo quindi la prefettura di Trapani per la concreta disponibilità mostrata nel voler prevenire con una più massiccia presenza degli uomini di Stato sul territorio”.

Letto 4628 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. lino scrive:

    no alla mafia
    no ai candidati a sindaci parenti di mafiosi

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>