I dieci giochi di carte più apprezzati di tutti i tempi

Pubblicato: martedì, 10 maggio 2016
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
1

Carte giocoI giochi di carte sono ideali per giocare in qualsiasi luogo, da soli, in coppia, con gruppi di amici, e altri sono appositamente studiati anche per i più piccoli. Nel corso del tempo molti di questi giochi sono diventati dei classici, perché offrono al giocatore un divertimento immediato, disponibile in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Una scelta ludica perfetta per trascorrere piacevoli ore di diversione e relax.

Inizialmente disponibili nel formato classico, attualmente possiamo usufruirne anche dal nostro smartphone o tablet attraverso le numerose applicazioni scaricabili dagli store Google, Android o WindowsPhone. Queste app ricche di animazioni, offrono sistemi di punteggio consultabili online, e inoltre offrono la possibilità di giocare con comunità di giocatori in tutto il mondo.

Di seguito riportiamo un elenco dei più apprezzati giochi di carte, che possono vantare ormai diverse varianti anche nell’online. Giochi che non possono mancare nella vostra collezione essendo i più popolari, versatili e facili da giocare.

UNO

Questo gioco di carte esiste sul mercato da oltre quaranta anni, ed è ancora oggi uno dei preferiti di molti, grandi e piccoli. L’obiettivo è semplice: devi essere il primo giocatore a sbarazzarsi di tutte le carte, abbinandole per numero o per colore. Si può giocare in coppia o in gruppi più grandi. È basato su un altro classico gioco di carte, Crazy Eights e attualmente esistono due varianti di Uno: Spin One e One Moo Farm.

CRAZY EIGHTS

Si gioca con un normale mazzo di 52 carte. L’obiettivo è sbarazzarsi di tutte le carte che si hanno in mano, accoppiandole per seme o tipo di carta. Ad esempio, cuore con cuore, quadri con quadri. L’otto è una carta speciale che può essere lanciata in qualsiasi momento. Crazy Eight può essere giocato da due a quattro giocatori. In alcune versioni è assegnato un punteggio ad ogni carta: l’asso vale un punto, le carte con figura valgono 10 punti, l’otto vale 50 e tutte le altre il valore del numero che contengono.

OMAHA

L’Omaha è una delle versioni di poker più in voga del momento, che sta ottenendo un grande successo tra la platea degli amanti del tavolo verde. Due elementi lo differenziano dalla forma più adrenalinica del poker: in primo luogo nell’Omaha le Hole Card (carte personali) sono quattro anziché due. La seconda è che un giocatore deve per forza usare due delle proprie carte personali per comporre il punto, quindi di conseguenza è costretto a usare solo tre carte comuni. Di solito si gioca nei casinò terrestri e online, ma è anche possibile farlo a casa con gli amici. Si gioca con il classico mazzo francese composto di 52 carte. Lo scopo del gioco è ottenere la mano migliore e vincere la partita.

SETTE E MEZZO

L’obiettivo del gioco è appunto quello di ottenere un punteggio di “sette e mezzo”. Il numero di giocatori va da un minimo di due ad un massimo di 12. Una persona, a turno, tiene banco, giocando contro tutte le altre, rischiando di perdere o di rimpinguare il suo gruzzolo. Ogni carta possiede il valore che rappresenta, ad eccezione delle figure che valgono mezzo punto. Il re di denari è una carta speciale, la così detta “matta”, una carta jolly alla quale attribuire il valore desiderato. Chi raggiunge il punteggio del sette e mezzo col re di denari, sarà colui al quale verrà ceduto il banco.

SOLITARIO

Non c’è molto da dire quando si tratta di un gioco così popolare come il Solitario: il favorito da milioni di persone.  Per giocare si utilizza il classico mazzo di 52 carte e come suggerisce il nome è stato progettato per essere giocato da soli. Esistono diverse versioni, ma la più nota è il Klondike che consta di 28 carte posizionate sul tavolo su sette colonne in ordine crescente. L’obiettivo è di sistemare le carte per tipo o seme dall’asso al re.

SKIP-BP

E’ una variante eccellente per chi ama le dinamiche del Solitario, ma preferisce giocare accompagnato. L’obiettivo è quello di sbarazzarsi di tutte le carte del mazzo iniziale. Anche se le regole possono sembrare un po’ complicate, una volta capita la dinamica del gioco è molto divertente.

MEMORY

È un gioco molto semplice ideale per bambini ma divertente anche per i più grandi. L’obiettivo è fare delle coppie di carte, ricorrendo alla memoria per ricordare la loro disposizione sul tavolo di gioco. Le carte sono disposte faccia in giù ed ogni giocatore deve sollevarle due a due. Chi realizza il maggior numero di coppie vince la partita.  Si può giocare da soli ma anche in gruppo.

SCOPA

Questo famoso gioco di carte, molto popolare nel nostro paese, si gioca con un mazzo di 40 carte napoletane o francesi suddivise nei quattro semi: Spade, Coppe, Bastoni e Denari che comprendono Asso, 2, 3, 4, 5, 6, 7, Fante, Cavallo, Re. A queste sono attribuiti i valori da 1 a 10, secondo l’ordine elencato. Si può giocare in due o in quattro, ma in generale il numero di giocatori dipende dalla variante usata. La Scopa classica o “Scopetta” si può giocare in due o in quattro a coppie, o lo Scopone in cui si gioca esclusivamente in quattro.

Questa seconda variante è conosciuta anche come “Scopone scientifico” poiché si riduce la componente aleatoria della giocata di partenza.

SCALA 40

Il gioco si è diffuso dopo la prima guerra mondiale, sostituendo il Ramino che ha caratteristiche simili e dal quale ha ereditato le regole. Si gioca con due mazzi da 54 di carte francesi e il numero dei partecipanti varia da 2 a 6. Ognuno gioca per conto proprio, e solo quando i giocatori sono 4 si può giocare in coppia.

C’è un mazziere che distribuisce 13 carte a ciascun giocatore, e ne viene scoperta una che rappresenta l’inizio del pozzo, cioè il mazzo che si forma con le carte che vengono scartate dai giocatori alla fine di ogni turno. Il “tallone” rappresenta invece il mazzo di carte coperto che rimane dopo la distribuzione dal quale i giocatori pescheranno via via una carta.

Il 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10 hanno un valore nominale; le figure valgono 10 punti, l’asso vale un punto quando usato in combinazioni A-2-3, altrimenti vale 11 punti e il jolly che vale 25 punti in mano oppure il valore della carta che sostituisce nelle combinazioni.

BRISCOLA

I mazzi tipicamente utilizzati per il gioco della Briscola sono quello piacentino, napoletano, toscano, siciliano e bergamasco; in alcune regioni italiane viene utilizzato anche il classico mazzo di carte francesi opportunamente ridimensionato. Le carte sono numerate da 1 a 12 e raggruppate in quattro tipi: oro, coppe, spade e bastoni. L’obiettivo è quello di ottenere il punteggio più alto alla fine del gioco. Ogni carta ha un valore diverso. L’asso vale 11, il tre vale dieci, il re vale quattro punti, tre il cavallo e il fante 2. Le altre carte non hanno valore. All’inizio del gioco viene scelto il seme dominante o vita. Questo determinerà chi vince ogni giro. Il gioco può essere giocato da due o quattro persone. Quando si è in quattro, si può giocare anche in coppia.

 

Letto 1262 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>