“Persi finanziamenti per l’edilizia scolastica a Castellammare” Laura Ancona attacca: “Ennesimo fallimento”. Il Sindaco: “Nessuna dimenticanza”

Pubblicato: giovedì, 28 aprile 2016
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0

scuolaCASTELLAMMARE DEL GOLFO.  In merito alla notizia apparsa su alcuni organi di stampa sulla “perdita di finanziamenti per l’edilizia scolastica” in provincia di Trapani e in particolare a Castellammare del Golfo, la consigliera di opposizione Laura Ancora attacca duramente l’amministrazione: “Negli ultimo tempi le notizie che coinvolgono l’amministrazione Castellammarese risultano certamente poco gratificanti per chi ne fa parte e per tutti i cittadini che hanno a cuore la nostra città. Oggi – sottolinea Laura Ancona – viene reso pubblico l’ennesimo fallimento: la perdita di un milione ed 836 mila euro da destinarsi ad interventi legati all’edilizia scolastica. Si tratta di finanziamenti finalizzati non a strutture ricreative o di rilevanza secondarie, ma di interventi aventi ad oggetto la messa in sicurezza di strutture scolastiche, di interventi su opere pubbliche essenziali, su cui da illo tempore si confidava. Ora, considerata la recente esperienza di commissariamento del progetto di realizzazione del depuratore, vi è davvero grande imbarazzo sulla capacità del governo cittadino nel gestire la “res publica”. E’ certamente poco lodevole il silenzio su tali avvenimenti, appresi dai cittadini sempre e solo a mezzo stampa, sui quali nessuno dei componenti del governo ha il coraggio di riferire a tempo debito. Ed allora, da semplice Consigliere comunale che certamente conta ben poco, unitamente al mio gruppo “Castellammare Città Libera” e confidando nel sicuro supporto del miei colleghi di opposizione, mi attiverò nell’immediatezza per la convocazione in via di urgenza di un Consiglio comunale aperto, affinchè il sindaco Nicolò Coppola riferisca, non solo ai consiglieri comunali, ma alla cittadinanza tutta – a cui sia data facoltà di parola ed ascolto– cosa è accaduto e cosa sta accadendo alla macchina amministrativa. laura anconaA ciò – aggiunge in una nota inviata in redazione – si aggiunga la necessità di immediata convocazione di un tavolo tecnico, con professionisti dotati di reali competenze in materia, di cui il nostro territorio ovviamente dispone, al fine di individuarne i possibili rimedi (se esistenti). E’ ovvio che, la definitiva perdita di tali fondi –cosa da evitarsi ricorrendo a tutti gli strumenti che l’ordinamento prevede- comporterà ulteriori gravi responsabilità politiche che si sommano, in un triste crescendo, a quell’iter che vede il Primo cittadino, privo di maggioranza ed affiancato da una giunta fantasma, sempre più sfiduciato.”

In particolare nel documento allegato dal Dirigente generale della Regione siciliana, Gianni Silvia (pubblicato dalla testata Tp24.it) si legge chiaramente che a Castellammare del Golfo sono stati persi i finanziamenti per il plesso scolastico “Crispi” (€ 1.018.000,00) e per il plesso scolastico “Verga” (€ 818.000,00) in entrambi i casi la motivazione dell’esclusione risulta essere “non pervenuto CD. P. 7 Avviso”.

Il Sindaco invece sottolinea che niente è stato perso e precisa: “Abbiamo finanziamenti per tutte le scuole cittadine ed in alcune di queste i lavori sono già stati avviati, in altre stanno per partire. Non una delle scuole cittadine risulta scoperta da lavori di ristrutturazione, ammodernamento o efficientamento energetico. È questo il motivo per cui non “salutiamo” alcuna cifra per il plesso scolastico Crispi e Verga. Entrambe le scuole hanno dei finanziamenti che riguardano la stessa tipologia di intervento che la Regione intendeva inserire in un piano di edilizia scolastica che non dava certezza del finanziamento.” spiegano il Sindaco Coppola e il vicesindaco assessore alla Pubblica Istruzione Salvo Bologna.

palazzo crociferi castellammare - coppola“Non c’è stata alcuna dimenticanza ma una precisa scelta ed anche una volontà oculata: quello regionale infatti, non era un finanziamento certo ma l’inserimento in una sorta di long list; precondizione per l’inserimento ed il successivo finanziamento – proseguono –  era l’aggiornamento dell’anagrafe scolastica in tempi brevissimi. Abbiamo presentato il progetto pensando ad una possibile proroga dell’aggiornamento ma così non è stato dunque non abbiamo ritenuto condizione utile seguire ancora l’iter perché sapevamo di non rientrare tra i pochi progetti che avrebbero ottenuto il finanziamento. Abbiamo dunque optato per ben più corposi e certi finanziamenti europei che abbiamo ottenuto per l’efficientismo energetico, la ristrutturazione e messa in sicurezza, sia del Verga e del Crispi che delle altre scuole. Non per questo abbiamo abbandonato l’aggiornamento dell’anagrafe scolastica alla quale abbiamo lavorato perché condizione fondamentale per accedere ai nuovi finanziamenti. Dispiace che si sia scambiato l’inserimento in una lista per un finanziamento certo. Sottolineiamo che si è dato avvio ai lavori finanziati a valere sul piano del Miur denominato “#scuolesicure”. Già completati i lavori di un plesso, concluse le procedure di gara degli altri due. I lavori che partiranno nel 2016 varranno ulteriori 400 mila euro. Per non dimenticare – concludono il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore Salvo Bologna – il progetto di impianto fotovoltaico a valere sui fondi Jessica, approvato sia dall’ente di controllo tecnico, sia dall’istituto di credito erogante il finanziamento. Il progetto prevede la realizzazione di vari impianti fotovoltaici per 450 mila euro”.

Letto 1394 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>